Quarto OggiaroMilano

Pistolero 16enne arrestato a Milano. Minacce, Droga e Fuga a Quarto Oggiaro (video)

La Polizia di Stato a Milano ha arrestato un minorenne italiano, di soli 16 anni, che girava armato. Il giovane pistolero è stato preso in custodia per la detenzione ai fini di spaccio di Marijuana ed è attualmente sotto indagine per minacce gravi aggravate. Ha già un passato da delinquente, accumulando precedenti per furto e rapina.

Pubblicità

Ha compiuto la sua ultima bravata la scorsa settimana, quando ha puntato una pistola contro gli addetti alla sicurezza di un centro commerciale nella zona di Quarto Oggiaro. Dopo aver acquisito le immagini del circuito di videosorveglianza, gli agenti del Commissariato Quarto Oggiaro hanno condotto gli accertamenti investigativi necessari, identificato il giovane ed eseguito una perquisizione nella casa in cui abita per cercare l’arma.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Droga e pistole: il video

La perquisizione dell’appartamento ha portato al ritrovamento della pistola a salve, simile a quella in dotazione alle Forze di Polizia, ma priva del tappo rosso. Ha anche portato alla scoperta di sette sacchetti di marijuana, con un peso complessivo di circa 780 grammi, nascosti in cantina. il 16enne ha inizialmente negato le accuse, ma il suo atteggiamento è cambiata quando gli agenti hanno trovato la droga.

Pubblicità

Non era la prima volta. Durante le indagini è emerso che il giovane aveva già brandito l’arma in un episodio precedente, spaventando delle ragazze nei pressi della stazione ferroviaria di Quarto Oggiaro e sparando due colpi, i cui bossoli erano stati successivamente sequestrati dalla volante del Commissariato. In quell’occasione, il sedicenne era riuscito a sfuggire e a eludere gli agenti. Su disposizione della Procura dei Minori, il giovane è stato portato e rinchiuso nel carcere minorile Beccaria.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.