BressoMilano città metropolitana

Bresso: 40enne senegalese con patente scaduta arrestato per evasione, rapina e resistenza a pubblico ufficiale

La polizia locale di Bresso ha arrestato ieri un 40enne senegalese con patente scaduta che, una volta utilizzata la fotosegnalazione tramite lo SDI, con l’ausilio dei carabinieri, è risultato essere destinatario di un ordine di cattura per evasione. Ora l’uomo è nel carcere di San Vittore.

Pubblicità

È successo a Bresso, in via Clerici. Il 40enne si è fermato all’alt della polizia locale che stava effettuando dei controlli di routine. Stava guidando un’auto francese. Non ha fatto resistenza e ha consegnato la patente emessa dal Senegal agli agenti senza  esitazione. Al controllo è però risultata scaduta. A quel punto l’uomo è stato portato al comando della polizia locale per approfondimenti sulla sua identità e sui documenti presentati. Il suo atteggiamento era diventato sospetto.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Le polizie locali non hanno accesso diretto al sistema digitale interforze che permette l’identificazione immediata tramite la fotosegnalazione, le impronte digitali e i documenti e anche attraverso le fonti aperte. Però si appoggiano agli uffici delle forze dell’ordine. Ed è stato tramite questa operazione di collaborazione con la questura di Milano che si è scoperto che il 40enne del Senegal era destinatario di un ordine di cattura per evasione, resistenza a pubblico ufficiale e rapina. È stato quindi formalmente arrestato e. Accompagnato al carcere di San Vittore dove ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Pubblicità

Capita spesso che gli immigrati non capiscano il nostro modo di amministrare la giustizia e che gli arresti domiciliari sono a tutti gli effetti una carcerazione che vieta di uscire di casa, se non per motivi preautorizzati dal giudice di sorveglianza 

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.