OssonaMilano città metropolitana

Scarafaggi. Ossessione a Ossona

A Ossona il terrore degli scarafaggi rischia di trasformarsi in un disastro ambientale. In queste sere passare con un cane su via Rimembranze fra la piazza della chiesa di San Cristoforo e vicolo Parrocchiale è pericoloso perchè qualcuno ha cosparso il marciapiede e anche la strada di insetticida contro gli scarafaggi, che è letale anche per gli altri animali.

Pubblicità

Infatti l’insetticida per gli scarafaggi, cosí come quello per le formiche, contiene delle sostanze di cui gli insetti sono ghiotti. Il problema è che non sono i soli ad amare gli zuccheri e così tutti gli animali, specie quelli notturni e selvatici, come i ricci o i topolini, o i gatti delle colonie, stanno rischiando di morire, e con loro anche i loro predatori, come il falchetto o il barbagianni, che rischiano di nutrirsi con animali avvelenati.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Interpellato sulla vicenda il sindaco di Ossona Marino Venegoni ha detto che nella via c’erano state delle lamentele per la presenza di blatte, scarafaggi, e che per questo sono stati depurati, da una ditta specializzata, più di 500 tombini, ma che è stato detto, a chi si lamentava, che il Comune si sarebbe occupato del suolo pubblico mentre la deblatterizzazione degli edifici privati toccava ai proprietari degli edifici.

Pubblicità

Il video

in questo caso potremmo dire che gli interessati, presi dall’ossessione per gli scarafaggi e dimenticando di vivere in campagna, hanno esagerato mettendo in pericolo tutti gli animali selvatici che di notte si avvicinano al centro urbano di Ossona? Chi avrà sparso l’insetticida sul marciapiedi in modo cosí pericoloso? Attendiamo la risposta sperando che un bel temporale lavi via l’insetticida andando ad inquinare (speriamo di no) le acque di falda.

Usare un po’ di insetticida all’interno delle abitazioni in casi particolari si puó e si deve fare, ma quello che sta succedendo ad Ossona, in via Rimembranze, esula completamente dal buon senso.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.