GrecoMilano

Milano. Lite fra 2 operai nel deposito dei treni finisce a coltellate

Ieri sera, poco dopo le 21:30, a Milano nel deposito per la manutenzione dei treni di via dei Rucellai una lite fra due dipendenti dell’impresa di pulizie è finita a coltellate. Uno dei due contendenti è stato ferito all’addome. Nonostante la grave ferita, è riuscita a chiamare il 112.

Pubblicità

La chiamata alla centrale operativa è arrivata alle 21.48. Sul posto sono stati inviati i Carabinieri della compagnia di Milano e un’ ambulanza del 118. I sanitari hanno trovato un uomo di 52 anni, nato in Guinea e operaio della ditta di pulizie che si occupa dei treni, che aveva una larga e pericolosa ferita all’addome. Medicato sul posto e trasportato immediatamente al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Niguarda è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Attualmente non si trova in pericolo di vita.

Pubblicità

La vittima ha raccontato subito di essere stato ferito da un suo collega, durante una lite per futili motivi e per dissidi lavorativi. I carabinieri lo hanno rintracciato sul posto dell’aggressione. Si tratta di un 60enne del Gambia che, dopo i rilievi di rito che sono avvenuti nella notte, è stato denunciato in stato di libertà per tentato omicidio. Non è stato arrestato perché non si era allontanato dal posto dell’aggressione, aspettando le forze dell’ordine, e perchè i carabinieri non hanno ancora ritrovato l’arma con cui avrebbe ferito il collega. I carabinieri stanno effettuando altri accertamenti sul posto.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.