Milano

Latin King a Milano. 9 arresti (video)

È partita questa mattina all’alba un’operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla procura di Milano, per l’arresto e la custodia cautelare di 9 persone accusate di appartenere alla pandilla sudamericana dei Latin King, frazione Chicago. Sono accusate anche di associazione a delinquere, tentato omicidio, lesioni personali gravi e aggravate, rissa, danneggiamento, furto e getto pericoloso di cose.

Pubblicità

Gli arrestati hanno un’età compresa tra i 20 e i 36 anni e sono 1 argentino, 1 salvadoregno, 3 peruviani, e 4 ecuadoregni. Per tre di loro è stata disposta a custodia cautelare in carcere, mentre gli altri 6 la custodia cautelare è agli arresti domiciliari.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Il video

Nel video diffuso della polizia si possono vedere alcuni dei momenti delle risse, riprese dalle telecamere di sicurezza che si trovano in strada. Le indagini della squadra mobile milanese erano iniziate con il tentato omicidio del 5 marzo del 2022, in via Chiese, Milano, di un sudamericano che era risultato essere, nel passato, il capo della pandilla Ms13.

Pubblicità

Gli autori del tentato omicidio furono identificati tramite le indagini preliminari, con la visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza che si trovavano nella zona dell’aggressione, nell’ascolto dei testimoni e con altre attività tecniche di routine. Le stesse indagini hanno accertato che la vittima era stata colpita prima con un pugno, poi con delle bottiglie di vetro e infine, quando era a terra con colpi di Machete sulla mano.

In un secondo momento, tramite indagini secondarie, la polizia è riuscita a inquadrare il tentato omicidio nell’ambito dei conflitti tra le pandillas che ormai da tempo si sono insediate sul territorio di Milano. Queste bande si sono affrontate fra loro diverse volte e continuano tuttora contendendosi il controllo del territorio, usando le risse e i pestaggi come metodo per imporre la supremazia del gruppo di appartenenza.

Pubblicità

Durante queste indagini si è scoperto che a Milano si è costituita un’articolazione locale dell’associazione a delinquere di etnia sudamericana “Latin King”, fazione Chicago, che ha lo scopo di stabilire un potere di intimidazione nei confronti della comunità sudamericana oltre che l’affermazione di una supremazia nei confronti delle gang rivali. Il loro metodo consiste nell’uso sistematico della violenza e di continui reati contro la persona.

I Latin King

A livello mondiale i Latin King sono divisi in tribù, gruppi autonomi ma collegate fra loro e a loro volta organizzate in capitoli. Ciascuna tribù ha un’organizzazione gerarchica con cinque soggetti denominati corone che formano il gruppo di governo del, che chiamano Suprema. La stessa catena di comando è riprodotto nel capitoli che si trovano sotto il controllo della tribù.

Per far parte dei Latin King si devono superare delle prove di ingresso la prima delle quali è superare Il pestaggio violento compiuto dagli altri componenti della banda. Quindi vi sono riti di giuramento con cui si impegnano a non abbandonare la Nazione, e a mantenere segrete le attività della pandilla. I Latin king sono famosi per un regolamento interno che utilizza punizioni corporali e violenze morali nel caso di disobbedienza o violazioni e impone il versamento di somme di denaro per il finanziamento del gruppo. Pongono in essere, cioè, un modello di vita delinquenziale e criminale particolarmente violento, determinato e dalla grande freddezza.

Le risse e il contesto

Sempre la squadra mobile milanese ha stabilito come la banda abbia un organizzazione gerarchica, sia disciplinata dal regolamento interno e come, e quali, siano le modalità con cui svolge il controllo del territorio. Le pandillas esercitano il loro potere su un numero limitato di persone, cioè i sudamericani, in determinate zone della città e dell’hinterland. Le due violente risse avvenute il 30 Aprile 2022 in via Avezzana a Milano e il 30 giugno 2022 ad Assago, in provincia di Milano ne sono la testimonianza. In quel frangente le 9 persone arrestate oggi hanno aggredito, e sono state loro volta aggredite, con pugni e calci e uso di bottiglie, da soggetti che appartenevano ad altre gang rivali. Siccome non aveva abbastanza problemi dalla ‘ndrangheta e la mafia, Milano deve affrontare l’invasione e i tentativi di controllo del territorio da parte delle pandillas sudamericane.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.