RozzanoMilano città metropolitana

Rozzano. Scappa all’alt della Polizia Locale, ma lo fermano e finisce a botte

E’ successo ieri, domenica 2 aprile sulle strade di Rozzano. Gli agenti della polizia locale hanno alzato la paletta per uno dei soliti controlli di routine sulle strade, ma il giovane che era al voltante di una Lancia Ypsilon non si è fermato e ha premuto sull’acceleratore. E’ così iniziato un inseguimento nelle vie della cittadina dell’hinterland milanese che si è concluso una volta raggiunto il quartiere Le Terrazze. Bravi gli agenti, stare dietro ad una Lancia Ypsilon non è facile: è piccola ma velocissima, stabile e manovrabilissima. Per questo ha la fama di essere la classica auto dei rapinatori.

Pubblicità

Gli agenti di Rozzano sono però stati più bravi e alla fine hanno bloccato l’auto, anche se durante la fuga il giovane ha speronato due auto della polizia locale, che avevano tentato di effettuare manovre a tenaglia. Quando non ha più avuto vie d’uscita, il giovane che era al volante è sceso dall’auto e ha ingaggiato una colluttazione fisica con gli agenti. Nonostante la resistenza, sono riusciti infine a mettergli le manette ed ad arrestarlo.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Non sono stati comunicati motivi plausibili per la fuga. Non risulta, al momento, che la lancia Ypsilon fosse imbottita di droga, o che vi fossero altri motivi che potessero spingere il 27enne a tentare di sfuggire al controllo dei documenti. Si tratta comunque di una persona che ha qualche precedente. Il 27enne è stato stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, cui si aggiungerà sicuramente la parte che riguarda i danneggiamenti sulle auto pubbliche. E’ già stato processato per direttissima e ora si trova agli arresti domiciliari.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.