Economia e lavoroMondo

Portovesme SRL aggiornamento. Giù le mani dalle materie prime!

Continua la protesta dei lavoratori delle Portovesme SRL che stanno lottando per per salvare il proprio posto di lavoro messo in discussione dalla proprietà della fabbrica che lamenta la poca redditività dell’impianto visti in conseguenza dei rincari energetici. Gli operai hanno formulato le loro chieste che potete leggere nel foglio originale scansionato nella foto in copertina, come potete leggere si tratta di un offerta al dialogo con la proprietà che ad oggi non ha ancora risposto ma ha ribadito le problematiche dovuto al rincaro energetico. Anche oggi gli operai hanno impedito l’apertura dei cancelli e che le materie prime, ancora presenti all’interno dello stabilimento, sia portate via.

Pubblicità

la scala Rho b&b

portovesme,glencore,sulcis. Portovesme SRL aggiornamento. Giù le mani dalle materie prime! - 29/03/2023

Durante l’assemblea si sono verificati momenti di tensione comprensibile visto che le persone coinvolte stanno rischiando l’equilibrio della propria vita e famiglia. Tutti speriamo che questo sia solo un momento di discussione costruttivo tra lavoratori e proprietà per rilanciare la fabbrica magari anche con una conversione e che non porti i licenziamenti come unica soluzione, Portovesme SRL ha portato molti soldi nelle casse della proprietà Glencore e adesso è il momento di dimostrare un po’ di riconoscenza verso le persone che hanno reso possibili gli alti fatturati e il territorio che sicuramente era più pulito prima della costruzione e funzionamento della fabbrica. Tutti sono d’accordo su una cosa, lavoratori, proprietà, governo e regione spingono per il dialogo; di conseguenza,se tutti sono sinceri, si dovrebbe arrivare ad un accordo. Le richieste dei lavoratori sono nero su bianco nel vero senso della parola. Che carte e penne passino alle altre parti in causa.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.