Prima PaginaMilano

Stazione Centrale. E’ possibile una Milano a crimine 0?

MIlano. Piazza IV Novembre. Nel pomeriggio del 10 marzo alcuni Carabinieri delle pattuglie che erano impegnati nei servizi in Stazione Centrale sono dovuti intervenire per disperdere dei nordafricani, almeno 5, che stavano litigando. Uno di loro, che era stato strattonato e colpito con pugni calci, era caduto violentemente a terra. Quando hanno visto arrivare i carabinieri tutti i componenti, compreso quello che era caduto e si trovava quindi in una posizione di forte svantaggio fisico, sono fuggiti.

Pubblicità

la scala Rho b&b

L’emergenza è rientrata quando i carabinieri hanno accertato che la vittima non aveva richiesto i soccorsi e che nel litigio non erano stati utilizzate armi. Dal comando provinciale dei Carabinieri di Milano fanno sapere che sono da mesi al lavoro nei servizi straordinari ad alto impatto in tutta la zona della Stazione Centrale, su indicazione del governo centrale.

Pubblicità

Quella di Milano è una situazione difficile da risolvere dato l’alto numero di persone senza fissa dimora e che vivono di espedienti che si sono insediate in zone come la Stazione Centrale, e data la determinazione e la propensione all’aggressione e alla violenza di molti giovani nordafricani che fanno parte di questo sottobosco. Quando la gente chiedeva i militari nelle strade, intendeva chiedere qualcosa di più rispetto a Strade sicure, e ad una intensificazione della presenza di Carabinieri e Polizia di stato nelle zone più sensibili. Chiedeva, e chiede, l’eliminazione totale di questi delinquenti dalla città.

Pubblicità

Ci sarà sempre chi dice che una città crimine 0, o tendente allo 0, è impossibile. Non sono d’accordo. Il fatto stesso che esistano delle città al mondo che non hanno criminalità significa che è l’obiettivo criminalità Zero è un risultato possibile da ottenere. La situazione di Milano è poi paradossale. Infatti, senza la criminalità dovuta allo spaccio di droga, ai furti in appartamento, ai borseggi e alle aggressioni e rapine perpetrate da questi giovani nordafricani irregolari, Milano sarebbe una città con una criminalità tendente allo Zero. È un dato risultante dall’analisi delle statistiche sul numero di denunce e di reati avvenuti lo scorso anno. L’assurdità della situazione è che Milano è vittima della sua stessa tendenza all’accoglienza e alla democrazia. Purtroppo ormai, secondo me, è in una situazione in cui, se non si interviene con una maggiore decisione e risolutezza, non potrà che peggiorare.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.