AbbiategrassoMilano città metropolitana

Abbiategrasso. Distributore sotto sequestro preventivo

I finanzieri del Comando Provinciale di Milano, su delega della Procura della Repubblica di Pavia, hanno sequestrato in via preventiva un distributore stradale di carburanti ad Abbiategrasso (MI), 8.780 litri di gasolio per autotrazione e 2 colonnine di rifornimento e altrettante cisterne.

Pubblicità

la scala Rho b&b

L’operazione è stata condotta dai militari della Compagnia di Magenta. Hanno accertato che erano stati erogati, e consumati, 177.885 litri di gasolio qualitativamente non conformi alle vigenti disposizioni normative in relazione al cosiddetto “punto di infiammabilità”, un valore che corrisponde alla temperatura più bassa alla quale si formano vapori in quantità tali che, in presenza di aria e di un innesco, danno luogo alla combustione.

Pubblicità

Il gasolio che non rispetta questa regola mette a rischio la sicurezza della circolazione stradale e genera emissioni pericolose per l’ambiente, ben oltre il limite stabilito dalla legge. La vendita e il consumo di questo tipo di gasolio costituisce una frode ed è in grado di generare enormi profitti illeciti a danno dell’Erario, delle imprese concorrenti che operano nella legalità e dei cittadini.

Pubblicità

Il video

il video del sequestro

La Guardia di Finanza, nel comunicare il sequestro, ha sottolineato che i loro controlli sulla distribuzione stradale dei carburanti sono finalizzati a garantire il corretto assolvimento degli obblighi impositivi ma anche alla verifica dei prezzi praticati, della reale quantità di prodotto erogato dall’impianto, e, attraverso il prelevamento e l’analisi di campioni, della qualità del prodotto venduto. Evidenziano anche che il procedimento penale è ancora nella fase delle indagini preliminari e che la responsabilità dell’indagato sarà definitivamente accertata solo se vi sarà una sentenza irrevocabile di condanna.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.