Mitragliatrici, pistole, droga e 440mila euro. Chi li aveva lo Skorpion in Lombardia?

Avevano di tutto. mitragliatrici, pistole, munizioni, droga, e tanti tanti soldi. I Carabinieri sono partiti questa mattina all’alba per andare a prenderli. Il comando provinciale di Milano ha mandato i suoi uomini nelle province di Milano, Monza Brianza, Cremona, Bergamo e Pavia dove hanno arrestato 30 persone, di cui uno solo straniero, tutte fra i 33 e i 70 anni. Sono tutti i pregiudicati che agivano nell’Hinterland di Milano e, più in generale, in Lombardia,

Pubblicità

L’azione è giunta alla fine di una lunga indagine avviata nel 2017 dai Carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni e della tenenza di Cologno Monzese, sotto il coordinamento della procura di Monza. L’ambito iniziale era lo spaccio di sostanze stupefacenti Manu portato a provare l’esistenza di un’associazione criminale, con base a Cologno Monzese ed operativo in tutta la Lombardia composta da 63 persone. 30 sono gli arrestati di oggi e altre 33 sono state denunciate, mai stato di libertà.

Pubblicità

Azione criminale si dedicava alla furti, rapine ed estorsioni a danno di attività commerciali, truffe e altre attività illecite varie. I soldi che ottenevano in questo modo venivano utilizzati per l’acquisto di armi clandestine e per l’importazione, dall’estero di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti che venivano poi commercializzate su tutto il territorio della Lombardia.

Droga, mitragliatrici e denaro

11 persone sono state arrestate in flagranza di reato perché trovate in possesso di 58 kg fra hashish e cocaina, di una mitragliatrice Skorpion con silenziatore, quattro pistole di vario calibro con le relative munizioni, un silenziatore artigianale e 440 Mila euro in contanti.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Alcuni degli arrestati sono stati considerati responsabili della del ritrovamento e della vendita dell’arma utilizzata per l’omicidio di Donato Carbone, avvenuto a Cernusco sul Naviglio il 16 ottobre 1919. Attualmente gli arrestati sono nelle carceri di Milano, Monza, Bergamo, Cremona, Pavia, Busto Arsizio e Como in attesa di essere interrogati dall’autorità giudiziaria che ha emesso i provvedimenti. Sono accusati di traffico, illecita detenzione e porto di armi da guerra ( fra cui la mitragliatrice Skorpion) e armi Comuni da sparo oltre che di materiale esplodente (le munizioni), di detenzione e traffico di stupefacenti, di rapina, di estorsioni, di furto, di ricettazione, e di riciclaggio.

Sull’omicidio di Donato Carbone

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui