LottoMilanoMilano città metropolitana

Morte in metropolitana. Si blocca tutto

Alle 9:20 di questa mattina, alla stazione Pagano della metropolitana rossa un uomo non ancora riconosciuto si è gettato sotto uno dei treni diretti al capolinea di Rho. Ha scelto momento giusto e non ha avuto scampo. Il macchinista non è riuscito a frenare in tempo e lo ha investito.

Annunci

Sul posto per estrarre i resti dell’uomo che è stato riconosciuto come un maschio c’erano i vigili del fuoco del comando di via Messina, che ultimamente sono riuscita hanno effettuato delle esercitazioni apposite per estrarre persone che sono che finiscono sotto i treni della metropolitana. In questo caso però la situazione era difficile.

Annunci

cambiamenti. Social journalism

Per le indagini sul posto si sono recati gli uomini della Security di ATM e quelli della Polmetro, le squadre della Polizia di Stato che si occupano delle linee della metropolitana Milanese.

Annunci

Il numero è 112 ha inviato sul posto alcune ambulanze con dei soccorritori e un’auto dell’ATT di Milano con a bordo i medici che hanno potuto constatare legalmente la morte dell’uomo che si è ucciso. Sono state bloccate le due linee della linea rossa della metropolitana fra Cadorna e le stazioni di Gambara da una parte e Buonarroti dall’altra e sono stati attivati i bus sostitutivi che hanno trasportato i passeggeri, permettendo loro di continuare il viaggio. Attualmente la circolazione dei treni e le linee della metropolitana rossa risultano ripristinate.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.