LottoMilanoMilano città metropolitana

Morte in metropolitana. Si blocca tutto

Alle 9:20 di questa mattina, alla stazione Pagano della metropolitana rossa un uomo non ancora riconosciuto si è gettato sotto uno dei treni diretti al capolinea di Rho. Ha scelto momento giusto e non ha avuto scampo. Il macchinista non è riuscito a frenare in tempo e lo ha investito.

Pubblicità

Sul posto per estrarre i resti dell’uomo che è stato riconosciuto come un maschio c’erano i vigili del fuoco del comando di via Messina, che ultimamente sono riuscita hanno effettuato delle esercitazioni apposite per estrarre persone che sono che finiscono sotto i treni della metropolitana. In questo caso però la situazione era difficile.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Per le indagini sul posto si sono recati gli uomini della Security di ATM e quelli della Polmetro, le squadre della Polizia di Stato che si occupano delle linee della metropolitana Milanese.

Pubblicità

Il numero è 112 ha inviato sul posto alcune ambulanze con dei soccorritori e un’auto dell’ATT di Milano con a bordo i medici che hanno potuto constatare legalmente la morte dell’uomo che si è ucciso. Sono state bloccate le due linee della linea rossa della metropolitana fra Cadorna e le stazioni di Gambara da una parte e Buonarroti dall’altra e sono stati attivati i bus sostitutivi che hanno trasportato i passeggeri, permettendo loro di continuare il viaggio. Attualmente la circolazione dei treni e le linee della metropolitana rossa risultano ripristinate.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.