Violenza sessuale a Milano di Corso Buenos Aires. E’ un 25enne del Mali

Un’ altra violenza sessuale a Milano. È successo ieri pomeriggio, 26 marzo 2022, in Corso Buenos Aires. Una donna è stata aggredita da un 25enne del Mali che la tratteneva con la forza palpandole ripetutamente il seno. Gli altri passanti hanno immediatamente chiamato il 112 e l’intervento dei Carabinieri della aliquota p.m.z. della compagnia Milano Porta Monforte è stato immediato, liberando la donna e arrestando, non senza difficoltà, l’aggressore.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

L’uomo era verosimilmente sotto l’effetto di stupefacenti, e si è scagliato con violenza contro i carabinieri nel tentativo di fuggire, spintonandoli e prendendo a calci e pugni uno dei militari. La violenza del 25enne stata tale che è stato necessario il supporto di più equipaggi del nucleo radiomobile per procedere alla sua immobilizzazione. Una volta ha portato in caserma è stato identificato.

Pubblicità

Si tratta di un 25enne del Mali, in Italia senza fissa dimora, con molti precedenti per violenza privata, molestia e disturbo delle persone, evasione e reati in materia di stupefacenti. A suo carico è in atto la misura del divieto di accesso alla stazione ferroviaria di Milano Centrale e nelle aree limitrofe, per la durata di un anno, che il questore aveva emesso lo scorso 24 febbraio.

Diversi testimoni anno raccontato ai carabinieri che il 25enne, poco prima di aggredire la Passante, aveva seguito importunato con sguardi ammiccanti e indesiderati, a connotazione sessuale, un’altra donna che percorreva a piedi sempre corso Buones Aires, afferrandola da dietro e toccandole il petto per poi darsi alla fuga. Le due vittime identificate al momento sono una donna italiana di 57 anni e una donna rumena di 52 anni che, una volta ricevute le cure del caso da dai sanitari del 118, sono stati accompagnati in caserma dove hanno presentato la querela, venendo invitati a rivolgersi al più vicino Centro antiviolenza.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Non è detto che non ci siano altre vittime, per cui chi ha subito avance di questo genere può presentarsi in tutta sicurezza dai carabinieri per sporgere querela. L’uomo è stato arrestato, è accusato di violenza sessuale continuata e resistenza a pubblico ufficiale e al termine delle formalità di rito è stato portato nel carcere di San Vittore, a Milano, dove rimane in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Commenta qui