Corbetta

Addio ad Ambrogio Penati, re degli elettrodomestici. Corbetta

Corbetta e il territorio dicono addio ad Ambrogio Penati, un nome da sempre associato agli elettrodomestici e al periodo di benessere socio-economico conosciuto dagli italiani negli anno ’80 del Novecento. Lo stesso periodo storico che ha visto entrare nelle case i tanti elettrodomestici che semplificarono la vita e che diventavano anche simbolo di benessere.

Pubblicità

Ambrogio Penati è stato anch’esso figlio dei suoi tempi. Un uomo che si è fatto da solo, fino ad aprire il grosso punto vendita che si affacciava all’allora strada statale 11, a Corbetta. Seguì l’apertura di altri negozi, fino all’acquisizione da parte di DPS Group, socio Gre, degli otto punti vendita Penati. Gli ex punti vendita Penati sono otto di cui sette dislocati in Lombardia tra Milano, Cesano Boscone (Mi), Abbiategrasso (Mi), Corbetta (Mi), Busto Arsizio (Va), Pavia, Vigevano (Pv) e uno in Piemonte in provincia di Novara.

Pubblicità

“Oggi è un giorno davvero triste per Corbetta – ha commentato il sindaco Marco Ballarini-
Ci ha lasciati Ambrogio Penati, una vera istituzione per tutti noi: con il suo primo negozio di tv ed elettrodomestici, Ambrogio è stato testimone del cambiamento che ha interessato intere generazioni. Riposa in pace caro Ambrogio, che la terra ti sia lieve. Le mie più sentite condoglianze e un abbraccio commosso a tutta la sua famiglia”.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.