Enac cerca 110 collaboratori. I bandi sono in pubblicazione

Nuovi bandi per Enac che sta cercando 110 persone da assumere fra le sue fila. L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile continua così a rafforzare la pianta organica con l’assunzione di altre 110 unità che vanno ad aggiungersi alle 181 risorse per le quali sono già stati banditi i concorsi, le cui procedure sono attualmente in corso. Sono, infatti, in fase di pubblicazione sul sito dell’ENAC i bandi di concorso per 54 collaboratori, 30 ispettori di volo , 22 ispettori dei servizi del traffico aereo, 4 autisti. I bandi saranno pubblicati a breve.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

Prosegue il reclutamento di nuove professionalità (come previsto dai commi 1004 e ss. della Legge 30 dicembre 2020, n. 178), al fine di garantire il pieno svolgimento delle competenze istituzionali dell’ENAC, regolamentazione, vigilanza e controllo in materia di aviazione civile e per continuare ad assicurare elevati standard di sicurezza e qualità nel trasporto aereo.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

La campagna di assunzioni ENAC rappresenta un importante rafforzamento organico grazie al quale l’Autorità dell’aviazione civile nazionale potrà continuare ad accompagnare la generale ripresa del trasporto aereo e cogliere le notevoli opportunità di sviluppo della mobilità aerea avanzata e delle nuove frontiere dell’aerospazio, favorendo l’introduzione di innovazioni tecnologiche al passo con l’evolversi del comparto, riservando sempre un’attenzione particolare alle tematiche ambientali per riconciliare il trasporto con la tutela del nostro pianeta.

Per le risorse che verranno assunte al termine delle procedure concorsuali in corso e, più in generale, per tutto il personale, l’ENAC avvierà un programma di alta formazione anche attraverso il supporto di docenti altamente specializzati. In particolare, già nei prossimi giorni, il Presidente dell’ENAC, Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma, firmerà un accordo quadro con la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS) per realizzare, tra l’altro, un piano formativo di aggiornamento e riqualificazione professionale.

Pubblicità

Commenta qui