Tree sitter. Salvare gli Alberi di Natale si può

Tree sitter e alberi di Natale. Verso la fine del TG1 delle 13,30 di oggi, 18 gennaio 2022, un servizio da Firenze proponeva l’iniziativa attuata già da 4 anni nel Parco di Poggio Vallicaia a Scandicci, da parte dalla cooperativa “Giglio del Campo” per salvare gli Alberi di Natale a feste finite.

Pubblicità

Pare che in quel posto oltre la metà degli abeti si salvino. Loro li accettano, li invasano e li curano fino al Natale successivo quando i proprietari potranno, se vogliono, andarseli a riprendere per passare le feste assieme. Vengono identificati da un numero e, volendo, i proprietari possono vedere come sta il loro albero collegandosi da remoto o andandolo a trovare direttamente (vedere le condizioni su www.treesitting.it). Il servizio di tree (albero) sitter ha un costo di 10 € che vengono chiesti al momento del ritiro e solo se l’albero è sopravvissuto.

Pubblicità

Negli ultimi quattro anni sono stati presi in consegna 618 abeti e 460 sono stati riconsegnati. Noi, come altre volte in realtà, lanciamo l’idea che anche nella nostra zona si possa fare qualche cosa del genere dato che di parchi ce ne sono tanti e questa iniziativa sarebbe un be fiore all’occhiello per chi la mettesse in pratica. Se tra chi ci segue ci fosse qualche Sindaco, Assessore, persone che gestiscono questi parchi o giornalisti che fossero intenzionati a tradurre la proposta in realtà ne saremmo veramente contenti.

Alvaro Cavenaghi

Alvaro Cavenaghi

di @ecovolontarimiovest

Commenta qui