MilanoMilano città metropolitanaPorta ticinese

Rubare cose strane. Il catalizzatore della marmitta

Nessuno avrebbe immaginato che il bersaglio dei ladri d’auto fossero il catalizzatore e la marmitta. Erano circa le 3 della scorsa notte , in via Adami a Milano, quando un cittadino ha notato del movimento e del rumore, in strada. Ha chiamato il 112 segnalando che c’erano 3 uomini che trafficavano intorno ad una BMW parcheggiata. La zona è quella di Porta Ticinese.

Pubblicità

All’arrivo in via Adami, i poliziotti dell’equipaggio della volante della polizia di Stato ha effettivamente trovato i 3 uomini impegnanti a lavorare intorno alla Bmw. Stavano togliendo il catalizzatore della marmitta dell’autovettura. Vicino a loro c’erano un trapano e altri attrezzi adatti a scassinare e depredare le auto. Certamente non è un lavoro che si svolge silenziosamente e l’orario notturno era molto sospetto. Fosse stato giorno, sarebbero passati per 3 meccanici. Sono stati immediatamente arrestati, perchè trovati in flagranza di furto aggravato. Come vuole la prassi il processo in questi casi è per direttissima.

Pubblicità

Certamente è strano andare davanti ad un giudice per aver tentato di rubare il catalizzatore e la marmitta di un’auto di lusso. A quanto pare, però, sono oggetti che hanno un loro mercato. Sembra che, insieme alle telecamere del parcheggiatori automatici, ai volanti e ai fregi del marchio, siano pezzi di ricambio molto ricercati anche usati, specialmente all’estero, in quei paesi in cui ben pochi si fanno domande sull’origine di un pezzo di ricambio, se è garantita l’originalità del pezzo e il prezzo più basso del ricambio comprato dalla casa madre.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.