MilanoMilano città metropolitana

Acquista online un rolex, paga con il conto corrente di un altro, e poi manda lo zio a prenderlo

Milano. Un 40enne di Milano che aveva messo in vendita online un orologio rolex da 9mila euro ha rischiato di veder sparire l’orologio tanto quanto un ristoratore campano ha rischiato di veder sparire dal proprio conto corrente 9mila euro. le due vittime della truffa salvate dalla polizia di stato. Il truffatore e suo zio sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per tentata truffa e per frode informatica.

Annunci

Tutto è iniziato quando il 40enne ha messo in vendita online su un noto portale internet, un suo orologio Rolex per la cifre di 9mila euro. Lo scorso 29 dicembre ha ricevuto un’offerta da un 47enne. Hanno raggiunto l’accordo sulla vendita e l’acquirente ha effettuato un bonifico immediato sul conto corrente del venditore.

Annunci

Strano bonifico

Il proprietario del rolex però ha notato alcuni particolari del bonifico che lo hanno insospettito. Non è difficile immaginare cosa lo abbia insospettito. La transazione arrivava da Napoli e la vendita era sulla piazza di Milano. Così ha contattato la polizia di stato. Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Milano hanno subito compiuto degli accertamenti e hanno scoperto che il bonifico era stato disposto da un conto corrente intestato a un ristoratore campano vittima di “phishing” da parte del 47enne ora
indagato. Il titolare del conto corrente è stato, pertanto, invitato dai poliziotti a sporgere denuncia presso il Commissariato di Polizia più vicino che ne ha trasmesso tempestivamente copia all’Ufficio Prevenzione Generale.

Annunci

la scala Rho b&b

Lo zio era ignaro di tutto

Nel frattempo i poliziotti hanno invitato la vittima a concordare l’incontro con il truffatore per procedere alla consegna dell’orologio. Sul luogo dello scambio, in piazzale Lodi, c’erano anche i poliziotti che hanno individuato l’uomo che si era recato a ritirare l’orologio. Questo era però solo lo zio del truffatore ed era completamente ignaro della truffa ordita dal nipote. Il 47enne è stato comunque identificato e denunciato. Si tratta di un 47enne con numerosi precedenti penali per lo stesso tipo di reato. la formalizzazione della denuncia è avvenuta il 30 dicembre. Al ristoratore sono stati restituiti i suoi 9mila euro.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.