Cronaca Lombardia

Addio dottoressa Compiani. Morta di Covid a Pavia

Il Covid ha mietuto un’altra vittima tra i medici. Ad andarsene ieri, giovedì 5 novembre 2020, è stata la dottoressa Francesca Compiani, famosa pediatra di Pavia e originaria del Cremonese. Ora in pensione, fu attiva, competente e stimata pediatra in seno all’equipe del dottor Rondini, della Patologia Neonatale dell’ospedale di Pavia. Qui, già negli anni ’70, si riuscivano a salvare bimbi prematuri e con diverse patologie.

Pubblicità

La dottoressa Compiani ha contribuito a salvarne tante di vite, ma la sua l’ha persa in un letto di rianimazione dell’ospedale San Matteo di Pavia per il virus che ha messo in ginocchio l’Italia e il mondo.

Pubblicità

la scala Rho b&b

“Faceva parte del ‘Circolo Pavia Lirica’ perché Francesca era una persona di scienza ma anche un’amante del bel canto, fan di Mozart e amante anche della sinfonica. Ci siamo dilettati a duettare insieme, lei che aveva una voce da baritono pur essendo donna – spiega Giuseppe Lisca, cantante magentino nonché anima e corpo degli ‘Amici della lirica’ di Magenta – Francesca era una donna che non si tirava mai indietro e ha fatto del suo lavoro una missione. Ricordo che in una rappresentazione del Rigoletto, proprio a Magenta, la soprano Mirella Di Vita cadde; il sipario calò e Francesca, che era tra il pubblico, non ci pensò due volte: si alzò e andò a visitare la cantante nel camerino”.

Pubblicità

Madre di due figli Claudio e Luca, se ne è andata senza che questi potessero starle vicino come avrebbero voluto. Lascia anche la nipote e la sorella gemella Paola.

“Donna vivace, generosa, entusiasta. Ne custodiamo il grande amore per la sua famiglia, per il suo lavoro, per la musica” ricordano gli amici più stretti.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.