Marcallo con CasoneMagentaMilano città metropolitana

Albanese in fuga da Marcallo con Casone a Magenta, danneggia un auto

Marcallo con casone. Ieri pomeriggio alle 17:30 circa, i carabinieri della stazione di Magenta (compagnia di Abbiategrasso) erano in servizio in via Edison a Marcallo con Casone quando un uomo ha attirato la loro attenzione. Si sono avvicinati per un controllo. Il fiuto non li ha traditi. Infatti, non appena l’uomo ha visto arrivare i carabinieri è saltato su un’automobile ed è scappato.

Pubblicità

I carabinieri hanno quindi iniziato un inseguimento lungo le vie del paese fino ad arrivare alla vicina Magenta. Dopo aver imboccato a forte velocità via Pasubio, ha però centrato un’automobili parcheggiata. I carabinieri lo hanno raggiunto ma, dopo aver abbandonato l’auto, l’uomo ha tentato di fuggire a piedi. Non ce la ha fatta, e i carabinieri sono riusciti a bloccarlo dopo pochi metri.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Cocaina nelle calze e nelle mutande

Si trattava di un albanese di 22 anni, senza fissa dimora e che ha dato generalità false, irregolare sul territorio italiano. Durante la perquisizione di rito, gli hanno trovato addosso 36 grammi di cocaina suddivise in 34 dosi pronte alla vendita. Le teneva, ben distribuite e al caldo, nelle mutande e nella calza destra. Nella calza sinistra aveva invece il denaro, frutto dello spaccio: 585 euro.

Pubblicità

Anche se lo spacciatore 22enne era senza fissa dimora, i carabinieri gli hanno trovato in tasca delle chiavi, e sono riusciti a risalire ad un appartamento che era in suo uso a Marcallo con Casone. Lì i carabinieri hanno trovato altri 2 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento e bilancino.

L’albanese è stato arrestato in flagranza, accusato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, danneggiamenti e resistenza a pubblico ufficiale. Infatti il proprietario dell’automobile parcheggiata, vittima innocente della malavita dell’22 enne albanese, che si è ritrovato con l’automobile distrutta dovrà essere risarcito del suo danno. Questa mattina il giudice ha convalidato l’arresto e ha spedito il giovane malvivente in carcere.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.