Cronaca LombardiaMagazineStoria e Cultura

Alla riscoperta della via Francisca: 250mila euro in 3 mesi. La presentazione a Pavia

Domenica 11 ottobre a Pavia la Guida della Via Francisca del Lucomagno sarà presentata ufficialmente dopo le tappe a Legnano, Varese, Torba e Lavena Ponte Tresa. L’appuntamento è con Marco Giovannelli, co-autore della Guida, e Ferruccio Maruca alle 11.30 a “L’Ombra de Vin” in piazza della Vittoria 2. La partecipazione è gratuita e verrà presentato il cammino.

Pubblicità

Il progetto di valorizzazione è nato cinque anni fa grazie all’Associazione Internazionale della Via Francigena ed è stato sviluppato da nove realtà e 50 enti, in collaborazione con la Regione Lombardia e la Provincia di Varese.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Si è poi è trasformato in una risorsa economica (oltre che culturale) per il territorio: in tre mesi ha generato un valore di oltre 250 mila euro.

Tra giugno e settembre più di 400 pellegrini hanno infatti percorso il cammino che unisce Lavena Ponte Tresa (VA) a Pavia, fermandosi nei luoghi di ristoro, visitando, dando apporto all’economia locale. 

Pubblicità

Gli oltre 400 pellegrini, che la scorsa estate hanno percorso i 135 km che uniscono Lavena Ponte Tresa (VA) alla basilica di San Pietro in Ciel d’Oro a Pavia, hanno generato un controvalore economico per il sistema di accoglienza e le realtà locali che supera i 250 mila euro.

Sono oltre 3mila le notti passate negli oltre 40 ostelli, pensioni e bed & breakfast che si trovano lungo il cammino; e sono più del doppio i pasti consumati. Insomma, un business che consente la conciliazione tra turismo slow, ripresa economica, riscoperta di storia e tradizioni (anche culinarie).
La Guida inoltre, sarà presentata il 20 ottobre a Gallarate all’interno della manifestazione Duemilalibri; previste nuove date nell’Altomilanese e a Milano.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.