CorsicoMilano città metropolitana

Marocchino senza assicurazione, scappa all’alt. Inseguimento a sirene spiegate da Corsico ad Opera

Corsico. Una pattuglia dei carabinieri della radio mobile della compagnia di Corsico erano ieri sera ad un posto di controllo sulla vecchia vigevanese, quando un’automobile è passata davanti a loro senza fermarsi all’alt. Era senza assicurazione, intestata ad un prestanome e non si sapeva chi c’era a bordo.

Pubblicità

I carabinieri gli sono corsi dietro immediatamente sulla vecchia vigevanese, attraversando Trezzano sul naviglio e imboccando la tangenziale ovest in direzione dell’autostrada Genova Bologna. Durante l’inseguimento i carabinieri di cui non erano riusciti a stabilire chi fosse al volante. L’auto era intestata ad un prestanome e senza assicurazione. Solo 2 persone a bordo.

Pubblicità

I carabinieri hanno allertato le altre pattuglie sulla strada che stavano seguendo. Infine, quando erano nel territorio del comune di Opera altre pattuglie si sono aggiunte all’inseguimento e insieme sono riuscite a bloccare l’auto. L’autista si è buttato nell’area boschiva, tentando la fuga e abbandonando sul posto il passeggero, una donna di origini marocchine, che è stata fermata in attesa di accertamenti.

Pubblicità

Scappa e picchia i carabinieri perchè lo hanno scoperto senza assicurazione…

I carabinieri sono comunque corsi dietro al fuggitivo e lo hanno raggiunto prima che riuscisse a scomparire nella boscaglia a lato della strada. Fermarlo non è stato facile.I carabinieri lo hanno arrestato in flagranza di reato. Si tratta di un 23enne marocchino, senza fissa dimora e incensurato. E’ stato accusato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Una volta espletate le formalità di rito lo hanno trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma, in attesa della celebrazione del processo per rito direttissimo.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.