Milano

Avevano “liquido magico per moltiplicare i soldi”. Arrestati

Lo scorso 11 agosto, e pomeriggio, 3 cittadini del Camerun, un 33enne e due trentacinquenni, hanno tentato di forzare un blocco stradale della polizia organizzate dal commissariato di Porta Ticinese. I tre sono stati fermati, dopo un breve inseguimento, in via Palatucci dopo che il conducente aveva accelerato per sfuggire al controllo tentando di imboccare l’autostrada A7 in direzione di Genova.

Pubblicità

Gli agenti del commissariato di Porta Ticinese anno quindi perquisito l’auto dei tre e vi hanno trovato una valigia in cui c’erano una bilancia, dei flaconi e delle siringhe contenenti inchiostro, una borraccia contenente acido e dei fogli su cui erano stampate delle banconote da 50 e da €100.

Pubblicità

I tre avevano anche €16.740 in contanti, distribuiti fra una pochette e un portafogli mentre uno di loro ne teneva una parte nelle mutande. I tre camerunensi non hanno voluto dare alcuna spiegazione su quanto stavano facendo ma i poliziotti sono stati in grado di presupporre che i tre indagati fossero in procinto di organizzare un episodio della truffa della moltiplicazione dei soldi. Sono stati denunciati per riciclaggio.

Pubblicità

banconote vere e non fatte con il liquido magico
Foto di repertorio

Il liquido magico per far le banconote da 50 e 100 euro non esiste

La truffa della moltiplicazione di soldi prevede l’impiego di un liquido magico che permette di creare delle banconote. Liquido magico che i truffatori propongono in vendita alle vittime potenziali che sono così convinte di poter moltiplicare il loro denaro trasformando con la magia che fogli fotocopiati in banconote vere.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.