Fermato su un mezzo da lavoro. Accusato di violenza sessuale in Questura. A Corbetta

Oggi, giovedì 6 agosto 2020, durante un controllo di routine è stato fermato su un mezzo da lavoro (e su esso viaggiava) un extracomunitario irregolare di origine marocchina. Sull’uomo pendeva anche un’accusa di violenza sessuale. La Polizia locale di Corbetta ha scoperto l’identità del nordafricano proprio grazie ai controlli effettuati ogni giorno su decine di persone.

Pubblicità

Questa la dichiarazione del sindaco di Corbetta Marco Ballarini: “Complimenti alla nostra Polizia Locale che oggi ha fermato un extracomunitario, di origine marocchina, irregolare in Italia con precedenti per violenza sessuale, e lo ha portato in Questura per gli adempimenti del caso. Continua il controllo del territorio, per una maggior sicurezza e allontanamento di chi non ha diritto di rimanere a Corbetta! Grazie e avanti così!”

Pubblicità

Si presuppone quindi che la persona in questione, pur essendo irregolare e senza fissa dimora, lavorasse per lo meno saltuariamente per qualcuno che aveva quindi fornito la sua compiacenza.

Cristina Garavaglia

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenta qui