Milano città metropolitanaOssona

Aggressione in via Baracca a Ossona

Ossona. La scorsa notte alle 4.30 un brutta aggressione in via Baracca, all’angolo con via Padre Giuliani, di un uomo nei confronti di una donna di 45 anni. Durante la notte i residenti di via Baracca sono stati svegliati dalle urla di un uomo e dalle richieste di aiuto di una donna.

Pubblicità

Poi la donna è scesa in strada correndo e dirigendosi, sempre gridando “aiuto, aiutatemi” verso la via Baracca. All’angolo l’uomo la ha raggiunta e ha iniziato a picchiarla, la donna urlava ed è riuscita a chiamare il 112. Carabinieri e un’ambulanza dei volontari di Arluno sono giunti sul posto. Un caos tremendo. La donna era ferita al volto ma le contusioni ricevute sono state giudicate non gravi e lei ha deciso di non andare in ospedale a farsi refertare. Testimoni, tanti dato che i due con le loro urla hanno svegliato almeno una 40ina di famiglie, hanno riferito che la donna urlava pretendendo che i carabinieri arrestassero quello che voci di paese indicano come suo compagno e che è responsabile dell’aggressione.

Pubblicità

La denuncia dell’aggressione non avviene d’ufficio se la prognosi è meno di 21 giorni

Però la donna si è rifiutata di sporgere denuncia. Senza un referto medico del Pronto Soccorso che indica che le lesioni hanno una prognosi di almeno 21 giorni o nel caso non di sia referto o sia di meno di 21 giorni, le forze dell’ordine possono intervenire solo su denuncia di parte. Dato il rifiuto di andare in ospedale e di sporgere denuncia da parte della donna i carabinieri se ne sono andati, lasciando i due a cavarsela da soli, nell’attesa della prossima volta. Se due sono così, come si diceva un tempo, “o mazal o mantegnil”

Pubblicità

Un secondo incidente

Meno di un’ora dopo, alle 5.30, sempre a Ossona un’altra donna di 45 anni è stata soccorsa da un’ambulanza dei volontari di Arluno per un malore. Si trovava all’altezza della pista ciclabile di via Milano, poco lontano dalla via Baracca. Il punto è quello dove inizia la pista ciclabile che gira dietro al cimitero di Ossona. I soccorritori l’hanno portata all’ospedale di Magenta in codice Verde

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.