Cinisello BalsamoMilano città metropolitana

Armi clandestine a Cinisello Balsamo

Cinisello Balsamo. La mattina del 29 gennaio la polizia di stato ha arrestato un pregiudicato 53enne indagato a piede libero un 57enne sempre italiano. In ambedue i casi erano in possesso di armi clandestine.

Pubblicità

Si tratta cioè di armi che non sono iscritte nel database delle Armi registrate o che hanno numero matricola illeggibile e che non permette di identificarle. Il primo ritrovamento è avvenuto a Cinisello Balsamo. Poliziotti del commissariato di Sesto San Giovanni avevano saputo che una vecchia conoscenza poteva avere delle armi in casa. Appena entrati nell’appartamento, hanno visto appoggiata su un tavolo un revolver, poi risultato essere una scacciacani.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Durante la perquisizione all’interno di un armadio della stanza da letto hanno trovato un fucile calibro 12, Special Gewehr Lauf Stal Fried Krupp Essen senza matricola e sotto lo zuccherino dei mobili della cucina c’era una busta contenente due pistole semiautomatiche, una CZ 99”, cal. 7,65 con matricola illeggibile e una Cerva Zastava, cal. 9 mm, con la matricola abrasa, insieme hai caricatori e ai proiettili. L’uomo è stato arrestato, ma ha detto che le teneva in casa per fare una favore a un collega di lavoro. I poliziotti quindi hanno rintracciato il collega che ha messo che le armi erano sue e di averle consegnate all’amico per custodire in attesa di capire come fare a regolarizzare.

Pubblicità

Non essendo stato colto in flagrante l’uomo è stato indagato in stato di libertà sempre per detenzione di armi clandestine. L’uomo è titolare di una licenza di porto d’armi scaduta da diverso tempo e quindi mi sono state ritirate, titolo cautelativo, altre due pistole punto una Beretta è una Fas.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.