Milano

Liberato il topo di appartamento e arrestato il padrone di casa

Milano. Ad agosto in città succede di tutto.I ladri pensano di approfittarsi delle assenza per ferie e invece, per la seconda volta in due giorni, aiutano la polizia a sequestrare droga.

Pubblicità

“Hanno trasformato casa mia in una piantagione di marja”

“Venite qui in via Banfi, c’è un ladro che si sta arrampicando sulla grondaia.” A chiedere aiuto al 112 alle 4.10 del mattino è un condomino. Fa caldo e non si dorme. Dà una sbirciatina sul balcone per vedere se tira un filo d’aria e invece si è trovato a far da testimone ad un tentativo di furto.

Pubblicità

All’arrivo i poliziotti individuano subito l’appartamento colpito. Ha la finestra del balcone della cucina aperta. I poliziotti entrano in silenzio mentre i colleghi alla centrale rintracciano il proprietario della casa. All’interno dei locali però non c’è nessuno. Non c’è traccia di furto. Il ladro è scappato velocissimo, senza toccare nulla, nemmeno le 11 piantine di Marijuana che crescevano allegramente nelle loro grow box. Avrà pensato che la faccenda “puzzava” e se la è data a gambe. Il proprietario di casa però non vive lì e non sa chi potrebbe aver trasformato l’appartamento in una piantagione abusiva. Poco male, piante sequestrate a carico di ignoti e il ladro che, a sua insaputa, ha dato una mano alla polizia.

Pubblicità

In Palestra. Arrestato il proprietario e liberati i ladri

Due gionrni fa quasi la stessa storia. Un 40enne romeno, che lavora in una impresa di pulizie, andando al lavoro nota 4 persone che entrano nella palestra di via Moscati. Chiama la polizia e gli agenti al loro arrivo sorprendono in effetti 4 italiani che erano entrati nella palestra. Presi in flagranza, non avevano ancora toccato nulla.

Colpo grosso per i 4 ladri

Il gruppetto, composto da un 49enne, un 19enne un 57enne e un 50enne, ha avuto un vero colpo di fortuna. E’ stato scoperto prima di aver toccato qualcosa. Se avessero già allungato le mani sarebbero stati nei guai. Infatti i poliziotti, nel rapido giro della palestra per controllare i danni, hanno trovato 280 grammi di hashish, 6 grammi di Marijuana, 144 grammi di cocaina in sassi e 93 grammi di cocaina in polvere.

Pubblicità

Tap gym scarica da goolge play

Arrestato il proprietario della palestra e liberati i ladri

Gli agenti di polizia si sono recati a casa del proprietario della palestra e lì hanno trovato altri 8 grammi di hashish, 23 grammi di marijuana, 17 grammi di cocaina in sassi e 40 grammi di cocaina in polvere, più ovuli e anabolizzanti e 8500 euro in contanti. Il proprietario della palestra è stato arrestato. I 4 ladri, invece, se la sono cavata e sono stati indagati a piede libero.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.