Parco del Lura. Spacciatori messi in fuga dalla Guardia Nazionale

Cadorago, Como. Sabato 4 agosto e domenica 5 agosto i volontari del distaccamento di Como della Guardia Nazionale Lombardia hanno effettuato un’operazione di Controllo del territorio che ha portato alcuni gruppi di spacciatori ad abbandonare la zona molto velocemente.

Pubblicità

. Parco del Lura. Spacciatori messi in fuga dalla Guardia Nazionale - 06/08/2019

Il Parco del Lura è una delle belle zone boschive del comasco. Fantastica per le passeggiate nella natura se non fosse infestata di gruppi di africani che vi bivaccano e la utilizzano per lo spaccio della droga, protetti dalla vegetazione. Per questo motivo, da qualche tempo i sentieri che l’ attraversano sono chiamati “sentieri della droga”. Una forma di invasione che diventa sempre più pericolosa e difficile da stanare. Gli spacciatori si infilano nella boscaglia a gruppi, preparano dei bivacchi con tende e ripari, contattano i clienti con il telefonino e danno loro la posizione del bivacco. Poi cominciano il traffico di stupefacenti.

Pubblicità

Ripulire i sentieri della droga

Il distaccamento di Como della Guardia Nazionale Lombardia ha da qualche mese iniziato dei servizi di controllo delle zone boschive in convenzione con il Comune di Cadorago, che comprende una parte del parco e i sentieri che lo attraversano. Si tratta di sorveglianza ambientale, nel senso più completo del termine, perchè gli spacciatori, oltre a rovinare la vita di tante persone, sporcano e abbandonano nel bosco ogni tipo di rifiuto, siringhe, stagnole, contenitori cibo, plastica, cartacce, scatolette e lattine e altri resti.

In questo caso l’incontro con i volontari della Guardia Nazionale li ha portati ad abbandonare nel bosco, oltre ai rifiuti, anche i bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e le scorte di stupefacente in vendita. Quando li hanno visti arrivare gli spacciatori hanno lasciato tutto e se la sono data velocemente a gambe.

Pubblicità

Ogni materiale ritrovato è stato fotografato, raccolto e consegnato alle forze dell’ordine. Parco e sentieri del Lura, a Cadorago, in questo week end, sono tornati ad essere il bel posto dove andare a fare i pic nic in famiglia. Il vero sballo dei boschi sulle rive del Lura tornerà ad essere la pasta fredda e la torta di mele cucinate dalla mamma e l’unica invasione da temere quella delle formiche. Le foto sono state scattate nel bosco poco dopo la fuga.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

5 pensieri riguardo “Parco del Lura. Spacciatori messi in fuga dalla Guardia Nazionale

  • Avatar
    08/08/2019 in 23:00
    Permalink

    Ottima iniziativa e ottimo risultato. Complimenti

  • Avatar
    08/08/2019 in 23:42
    Permalink

    bravi!

  • Ilaria Maria Preti
    08/08/2019 in 23:49
    Permalink

    :)

  • Avatar
    09/08/2019 in 00:06
    Permalink

    Grandi

Commenta qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: