MilanoMilano città metropolitanaPorta ticinese

Vende droga nella casa occupata. Scoperto durante lo sgombero forzato

Milano. Lo scorso 9 luglio gli agenti del commissariato di Porta ticinese stavano assistendo il personale Aler durante uno sgombero programmato degli appartamenti occupati abusivamente in via Rimini. In uno hanno trovato un ventenne, stupefacenti, bilancini e una scacciacani.

Pubblicità

53 grammi di Marijuana, 9 di hashish, un bilancino di precisione e altro materiale per il confezionamento delle sostanze stupefacenti, 360 euro in contanti e una pistola scacciacani. Questo è quello che la polizia di stato ha trovato nell’appartamento di un ventenne italiano che aveva occupato un appartamento nelle case Aler di via Rimini. Il giovane è stato arrestato e denunciato per detenzione di droga e spaccio, oltre che per l’occupazione abusiva dell’appartamento. La sensazione è che si tratti di una occupazione “ereditata” da situazioni di mancanza di curaa mministrativa pregresse, come spesso accade agli italiani che si trovano abusivamente negli appartamenti Aler, in cui hanno cresciuto figli e vissuto, senza controlli, magari anche per 30 anni.

Pubblicità

Non ci sono dubbi, invece, sul ritrovamento della droga e sull’attività del giovane. La scoperta del centro di spaccio è avvenuta durante le operazioni di sgombero degli appartamenti occupati abusivamente in via Rimini. Sulla scacciacani non so cosa dire, ma si sa che il mondo dello spaccio di droga è pericoloso e che un pistola dà delle garanzie, perlomeno fino a che non si accorgono che è finta.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.