Sport

Il calcio bianco e azzurro del Corbetta vorrebbe essere anche rosa, ma…

Al Corbetta calcio sono pervenute diverse richieste da parte di atlete femminili per entrare a far parte attiva dello sport più amato degli italiani. I colori del Corbetta sono il bianco e l’azzurro, si sa, ma si vorrebbe far entrare anche il rosa, o meglio, la quota rosa. Ci sono tuttavia problemi di spazi dedicati al gentil sesso che sono stati manifestati dal presidente Renzo Bassetto. Lo stesso che da anni sottolinea la difficoltà, l’impegno nel mandare avanti una società calcistica di questo genere. Bassetto torna a chiedere aiuto al Comune.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Si chiedono spazi per le donne

Non si sa infatti dove accogliere le atlete, sia nello stadio di via Verdi sia nella struttura di via Zara a Castellazzo de Stampi. Gli spogliatoi non sarebbero infatti adeguati, anche a livello di divisione fisica tra uomini e donne. Poi ancora i campi di allenamento: se sono usati dalla squadra maschile non possono essere in uso a quella femmile. La convivenza con il Dolphin Rugby Corbetta di fatto limita ancora una volta l’uso degli spazi. Tutto ciò è stato rimarcato dalla società calcistica.

Pubblicità

Le difficoltà

Bassetto è da anni che mette impegno, cuori e denaro nel Corbetta ma a questo punto chiede anche un aiuto al Comune per trovare o realizzare questi spazi, volendo poi rimanere in carica fino al 2021 e traghettare il Corbetta al centenario. Altro discorso è invece la retrocessione in Prima categoria. Alla Prima squadra rimarrà la in ogni caso la coppia di tecnici Luigi Bosetti e Carlo Losa, mentre la rosa vedrà cambiamenti rilevanti.

Pubblicità

Non tutto è perduto

Nelle prossime settimane la società incontrerà il sindaco Marco Ballarini con deleghe allo sport per trovare una soluzione

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.