Storia e Cultura

Prime comunioni a Cerello di Corbetta

Mercoledì 1° maggio 25 tra bambine e  bambini hanno ricenuto la prima Comunione nella parrocchia di San Vincenzo martire di Corbetta. 

Pubblicità

Il parroco, don Paolo Vignola, li ha accolti facendo trovare loro la tavola inbandita con spighe di grano e uva a simboleggiare la cena pasquale Veste bianca per tutti e giglio alla mamo che evoca alla purezza. A tutti il rosario ligneo che è stato benedetto all’arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini, durante la visita fatta a Cerello per la celebrazione dell’ora sesta in occasione del Perdono. 

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Hanno ricevuto l’ostia consacrata: Martina Agosti, Caterina Balzarotti, Thomas Bonafede, Medea Ceriani, Giovanni D’Agostino, Carolina Faiano, Daniele Faiano, Matteo Gallotti, Samuele Mertino, Gabriele Pedrinelli, Camilla Pozzati, Stephanie Primavera, Arianna Sacchi.

Pubblicità

Nel pomeriggio, la prima Comunione è stata invece ricevuta da Enrico Barbieri, Giulia Bianchi, Asia Bersani, Tommaso Candian, Giulia Esposti, Matilde Merlini, Nicole Olivieri, Riccardo Regosini, Matteo Velenti, Lorenzo Velentini, Aurora Villareale, Ilaria Zurardelli.

Per i bambini e per i genitori l’emozione è stata palpabile. Al nostro augurio aggiungiamo anche il ringraziamento ai genitori per averci dato il permesso di pubblicare queste immagini.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.