MilanoMilano città metropolitanaPrima Pagina

Stazione Centrale. Libico insegue i passanti e li accoltella

Milano – Questa mattina intorno alle 6.40 un libico di 24 anni ha inseguito diversi passanti con un coltello e ne ha feriti due, uno dei quali in modo grave, prima che i carabinieri e una guardia giurata, riuscissero a fermarlo.

Annunci

In un primo momento il libico è entrato nel bar Il Panino Giusto e ha iniziato a rovistare, spaventando le due cassiere che lo hanno sorpreso e cacciato con l’aiuto di una guardia giurata. Poi dopo una discussione con la Guardia Giurata, sembrava si fosse allontanato. Invece è tornato, ha estratto un coltellaccio da una fioriera dove probabilente lo aveva nascosto, e ha iniziato a correre per la stazione ferroviaria spaventando e minacciando i passanti.

Annunci

Come Kaboto

Si è diretto quindi alla Galleria delle carrozze e qui ha aggredito un cittadino gambiano che stava utilizzando un bancomat. Senza motivo lo ha accoltellato ad un spalla. Ne avrà per 10 giorni. Quindi si è diretto verso un cittadino ivoriano e ha tentato di colpirlo al ventre, sempre senza motivo. L’uomo si è difeso con le mani. La coltellata gli ha reciso i tendini.

Annunci

A quel punto il ferito è riuscito a far cadere l’aggressore e dando il tempo ai carabinieri e ad una guardia di intervenire e di bloccarlo. L’ivoriano è stato immediatamente soccorso. portato in ospedale a Città Studi, dovrà essere operato. Per lui si parla di ha prognosi di almeno 50 giorni. Il libico è stato arrestato e ora si trova nel carcere di San Vittore.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.