CorsicoMilano città metropolitanaPrima Pagina

Violenze sessuali. Altro caso a Corsico, risolto dai carabinieri

E’ stato immediatamente catturato dai carabinieri della compagnia di Corsico l’uomo che ha sequestrato e violentato una giovane 32enne marocchina a Corsico, lo scorso 19 settembre. Si tratta di Alil Mohamed, 30enne marocchino irregolare in italia da circa 4 anni.

Pubblicità

La storia

Questa brutta vicenda è stata raccontata durante una conferenza stampa questa mattina in via Moscova. Tutto ha inizio la sera del 19 settembre, quando la donna, una badante ora disoccupata, con alcune amiche si reca in una discoteca di zona Corvetto, a Milano,  insieme ad alcune amiche. Qui conosce un connazionale, che si dimostra gentile e carino, e dichiara di fare il taxista abusivo. A fine serata l’uomo dà la sua disponibilità a riaccompagnare a casa la ragazza. Carica quindi in macchina anche altri due clienti che accompagna a casa regolarmente e da cui si fa pagare, recitando bene la sua parte.

Pubblicità

La violenza

Appena soli però l’uomo estrae un coltello con cui costringe la donna a seguirlo in un appartamento di Corsico, che occupa insieme ad altri connazionali. Caccia gli altri clandestini dall’appartamento. Questi se ne vanno lasciando la donna sola con il suo violentatore. Sempre utilizzando la minaccia del coltello l’uomo costringe la donna a spogliarsi e consuma la violenza, fra le botte,  per tutta la notte. Poi le sottrae il cellulare, la chiude in bagno ed esce di casa. Una volta sola, la donna è riuscita ad evadere dalla finestra e a calarsi di sotto. Una volta in strada, si è seduta sul marciapiede ed cominciato a piangere.

Pubblicità

La fuga e l’arresto dell’aguzzino

E’ stata notata da alcuni passanti che hanno allertato il 118. La donna è stata accompagnata quindi alla Clinica Mangiagalli, e sono contemporaneamente sono partite le ricerche del marocchino. I carabinieri lo hanno trovato intorno alle 11, mentre camminava lungo un canale, diretto verso il Giambellino.
Alil ha tentato di mettere le mani avanti. ” ma è per la lite con la donna stanotte?”

L’arresto

La donna ha però riconosciuto il suo aggressore e lo ha denunciato, sostenuta dalla testimonianza di altri vicini che ne avevano sentite le urla e nella notte, e di chi la ha soccorsa dopo che era riuscita a sottrarsi dall’aguzzino. La poveretta è stata sequestrata dalle 4 fino alle 9 del mattino.  L’uomo è stato già arrestato e portato a san Vittore in attesa di essere giudicato per violenza sessuale e sequestro di persona.

Pubblicità

Tap gym scarica da goolge play

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.