Milano

Per una bustina di marijuana madre e figlia contro padre e figlio

Milano – Ieri sera alle 21 in via Conca del Naviglio i Carabinieri sono stati chiamati da una donna di 49 anni che chiedeva aiuto a causa di una lite in corso a casa sua. All’arrivo dei Carabinieri, la donna ha aperto la porta e ha consegnato loro una fotografia che ritraeva una bustina di marijuana

Pubblicità

Odor di marijuana in casa

Ha poi raccontato che stava litigando con il marito e con il figlio perché da qualche giorno sentiva in casa il classico odore della droga. A darle manforte anche la figlia diciottenne. I due uomini, invece, il marito che era agli arresti domiciliari per rapina e con precedenti per droga e il figlio diciannovenne, sostenevano di non avere sostanze stupefacenti.

Pubblicità

Coalizioni familiari

La madre ha quindi invitato i carabinieri a perquisire la casa per trovare le bustine di marijuana che secondo lei erano nascoste nell’appartamento. Alla fine, in una scatola da scarpe, è stata trovata una bustina di marijuana da 0,20 grammi e poi all’interno del cortile, sotto alla finestra dell’appartamento, vicino al ad un cassonetto per i rifiuti, sono stati trovati altri 14 grammi di Marijuana, quelli che erano stati fotografati. I due uomini avevano buttato dalla finestra il sacchetto con le restanti dosi di stupefacente. I carabinieri li hanno denunciati a piede libero. Non serviva arrestarli. Sono già in ottime e decise mani.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.