BaggioMilanoMilano città metropolitanaStoria e Cultura

Orchi a Milano. La polizia locale ha salvato una donna e i suoi 4 figli

Milano – Alle volte, se non si trova il coraggio di denunciare le violenze per sè stesse bisogna trovarlo per i propri figli. Alcune volte c’è bisogno di qualcuno che porga una mano e che aiuti a trovare quel coraggio che potrebbe mancare.

Pubblicità

In questo caso l’aiuto è arrivato dall’unità di tutela Donne e Minori della polizia locale di Milano. La storia che racconto si è svolta lo scorso gennaio in uno dei quartieri popolari di Milano, in zona Baggio, ed è la fine di un lungo incubo che ha segnato la vita di L.F., una donna sposata dal 2003 con F. B. 42 anni, un pluripregiudicato disoccupato, alcoolizzato, cocainomane e violento, che la minacciava sin dai primi tempi del loro matrimonio.

Pubblicità

L’uomo, con il trascorrere degli anni, aveva aumentato i suoi atteggiamenti aggressivi, violentandola e tempestandola di botte, diventando aggressivo anche con i figli, 4 bambini fra i 6 e i 14 anni., che erano terrorizzati. Finalmente, lo scorso 16 gennaio, con l’aiuto della polizia locale milanese, la donna ha denunciato il marito per i ripetuti maltrattamenti e le violenze sessuali cui era sottoposta.

Pubblicità

E’ il lavoro di L. F. che sostiene la famiglia e tante volte ci si era recata mascherando il dolore, i lividi e le ferite. Dopo la denuncia, nel giro di pochi giorni la polizia locale ha acquisito, testimonianze di parenti e conoscenti e prove supportate da alcune registrazioni audio dei comportamenti violenti dell’uomo. Preso atti della gravità della situazione il 27 di gennaio l’umo è stato arrestato e posto in custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano, liberando così sia la madre sia i suoi figli.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.