Economia e lavoro

Painini, confesercenti. Guenzati sfrattato dalle Generali

Si parla molto della protezione e valorizzazione dei negozi storici a Milano ma sta passando quasi sotto silenzio il fatto che il prossimo aprile il più antico di questi, la bottega Guenzati di piazza Cordusio, dovrà andarsene dai locali che occupa nel palazzo delle Assicurazioni Generali di piazza Cordusio. Guenzati vende abbigliamento e accessori da 250 anni. E’ una attività commerciale nata a Milano nel 1768.

Pubblicità

La ditta ora è stata sfrattata. Con il trasferimento degli uffici a Citylife, le assicurazioni Generali vogliono affittare l’immobile a marchi internazionali del fashion. Andrea Painini, presidente di Confesercenti Milano, ha dato la notizia dell’inesorabilità di questa perdita per la storicità di Milano al Convegno Formazione, ricerca innovazione: il motore dello sviluppo aono le persone, organizzato da Max Bonocore, che si è tenuto nel pomeriggio del 15 dicembre a Palazzo Pirelli.

Pubblicità

la scala Rho b&b

“Si parla tanto si negozi storici e poi non li si difendono adeguatamente” ha detto Painini. Già lo scorso novembre aveva sollevato il problema, aprile si avvicina e pare che la richiesta di trovare una soluzione per la Guenzati e per la concreta difesa degli altri negozi storici sia stata lettera morta.  Il problema sotto cui  cadranno le attività commerciali milanesi è lo spostamento dei  grandi commerciali in città. Secondo Painini e confesercenti, realtà come Citylife o il centro commerciale di cascina Merlata snaturano completamente il commercio milanese e mettono in grande difficoltà i piccoli negozi.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.