OssonaPrima Pagina

A fuoco un pullman sulla A4

Marcallo  con Casone – a mezzogiorno del 18 maggio si è alzata una grande colonna di fumo ,che proveniva dall’autostrada A4. Un pullman con 20 bambini e loro maestre ha preso fuoco.

Pubblicità

pulman incendio marcalloStavano andando in gita verso Torino per visitare il Museo Egizio. Una scolaresca proveniente da Padova era in viaggio dal mattino quando intorno a mezzogiorno il guasto. Si trovavano all’altezza di Ossona, sulla A4, fra i caselli di Arluno e Marcallo con Casone. L’autobus improvvisamente prende fuoco.  Fortunatamente l’autosta riesce a fermarsi e con  le tre maestre mettono in salvo i piccoli passeggeri, 20 bambini, una intera quinta  delle scuole elementari. Alle prime avvisaglie di malfunzionamento, del fumo che usciva da un pneumatico, l’autista si è fermato in una piazzola di emergenza. Ha fatto scendere tutti i passeggeri che insieme alle maestre si sono allontanati dal mezzo,  che ha preso fuoco.

Pubblicità

Grande spavento e gita fallita, ma stanno tutti bene

Chiamati i soccorsi, sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia stradale di Novara Est e le ambulanze del 118. Bambini e mastre stanno bene. L’autista è rimasto invece leggermente intossicato dal fumo ed è stato ricoverato all’ospedale di Magenta. I bambini e maestre invece, sono stati accompagnati alla stazione di servizio di Novara Nord, a circa 25 chilometri di distanza dall’incidente, dove hanno atteso che un altro pullman li venisse a prendere per riaccompagnarli a casa. Il pullman è andato completamente distrutto.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.