Navigli Lombardi a Milano. Passa la mozione per la riapertura

Il consiglio regionale della Lombardia ha deciso di riaprire il sistema dei navigli lombardi. E’ stata, infatti, approvata la mozione che prevede l’istituzione di un tavolo di lavoro fra regione Lombardia e Comune di Milano. Lo scopo è trovare i modi per riaprire il sistema dei Navigli lombardi e arrivare ad un accordo di programma. “Oggi abbiamo fatto un grande passo per il futuro di Milano e della Lombardia. Per la prima volta il Comune e la Regione si siederanno a un tavolo per definire le modalità per riaprire il sistema dei navigli lombardi”.

Pubblicità

Questo è il commento entusiasta del vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord). Cecchetti si è infatti adoperato per la salvaguardia dei Navigli di Milano. Delle vere vie d’acqua che attraversano la città sin da prima del rinascimento. Leonardo da Vinci ridisegnò il sistema di chiuse, che ne hanno permesso la navigabilità dei Navigli, dal Ticino all’Adda. Lo scorso marzo Fabrizio Cecchetti e Matteo Salvini, insieme al presidente dell’associazione “Riaprire i Navigli” Roberto Biscardini, avevano presentato il progetto della riapertura del sistema di navigabiltà alla Darsena di Milano.

Pubblicità

Il sistema dei Navigli Lombardi di Milano

Un sistema che funziona ancora oggi. I navigli hanno sopratutto il compito di garantire l’irrigazione dei campi e delle campagne che canali e risorgive attraversano. Il compito della giunta di regione Lombardia sarà quello di “promuovere un Protocollo di Intesa tra la Regione Lombardia e il Comune di Milano che contenga come punto essenziale la dichiarazione congiunta di voler realizzare la riapertura dei Navigli in Milano e predisponga una proposta che possa diventare l’oggetto della promozione di un Accordo di Programma tra gli Enti interessati volto a realizzare la riapertura dei Navigli in Milano quale opera strategica Regionale.”

“Riaprire completamente il sistema navigli è la vera sfida per tutti i cittadini milanesi e lombardi. Realizzare un progetto del genere vuol dire infatti disegnare la Milano del futuro. Rivedendo il traffico e creando nuovi spazi in città. Significa soprattutto più turismo e nuove opportunità di lavoro per migliaia di persone. Insomma un’occasione unica per fare Milano ancora più bella e per creare posti di lavoro. Oggi la politica lombarda ha dato prova di grande lungimiranza, ora occorre continuare questo percorso che farà spiccare il volo a Milano e alla Lombardia intera”ha detto ancora Cecchetti.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Marisdaut

Marisdaut

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui