PoliticaPrima Pagina

Aggressione xenofoba a Kiev: medico italiano riempito di botte

Kiev – Antony Donadio, medico e radiologo di Avellino che abita a Kiev ha lanciato la sua richiesta d’aiuto tramite il social media. Su Facebook pubblicata anche la foto del suo viso coperto di lividi.

Pubblicità

“Aiuto, ho paura per me e per la mia famiglia. Mi hanno picchiato potrei essere picchiato ancora”. L’appello via social del medico irpino abitante presso Kiev Antony Donadio. Una foto inquietante: la faccia del medico irpino coperta di sangue e completamente gonfio dai lividi. Frutto della presunta aggressione subita dal medico radiologo di Avellino. Donadio racconta di essere stato aggredito nel sottopassaggio di piazza Maidan di fronte a diversi testimoni che non sarebbero intervenuti. Un’aggressione, secondo il medico, “frutto di xenobia. Già espressa nei suoi confronti”.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Riduzione unilaterale della vista

Per Donadio quarantacinque giorni di prognosi e significativa riduzione unilaterale della vista. Con conseguente lacerazione della cornea. La vittima ha riportato: “Ho rivisto il mondo praticamente con un occhio solo”. Secondo la testimonianza, Donadio sarebbe prima stato portato al commissariato della polizia locale. Dal quale si è allontanato alle 18 per raggiungere il pronto soccorso. Accompagnato dalla moglie. Il medico italiano ringrazia per l’aiuto: “Il cancelliere dell’ambasciata Andrea Villani. Un vero galantuomo e vero professionista. L’unico che ha preso a cuore e compreso la mia posizione. A lui dovrò sempre la mia piena riconoscenza”.

Pubblicità

Consigli: “lascia Kiev”

Il post dell’uomo ha raccolto decine di commenti di parenti e amici. Molti consigliano a Donadio di lasciare al più presto Kiev. Lui risponde che tornare a Londra, dove è stato per diversi anni, è di lontana realizzazione . L’uomo aggiunge di temere ripercussioni anche per il suo bambino e la moglie. L’ambasciata italiana è stata mobilitata. Ora c’è anche chi, venuto a conoscenza della situazione di Donadio, ha contattato la Farnesina e il ministro Angelino Alfano affinché si degnino di rispondere. Pare proprio che i frutti del Maidan portino a questo, resta da attendere chi sarà la prossima vittima. Un altro regalo della democratica e filoeuropea Ukraina di adesso.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Raffaele Dario

Qui posso permettermi di scrivere davvero ciò che penso. .

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.