OssonaMilano città metropolitanaPrima Pagina

Pericolo ghiaccio. Numerose cadute in strada

Ossona – Questa notte le strade e i marciapiedi si sono ricoperti di ghiaccio. La distribuzione di sale sulle strade non ha impedito numerosi incidenti. Non si contano le cadute dei pedoni.

Pubblicità

Nonostante i mezzi anti – ghiaccio siano passati più volte, ieri sera e questa notte, per le strade principali di Ossona, il paese si è svegliato sotto una spessa lastra ghiacciata. Marciapiedi, il piazzale di San Cristoforo e il cimitero, oltre alla pista ciclo – pedonale di viale Europa, hanno mietuto parecchie vittime. Alcune donne sono cadute, scivolando, fuori dalla chiesa. Un’altra persona è caduta in piazza. Poi, una parte di piazza Litta è stata transennata, in attesa che il sale sparso sul porfido sciogliesse il ghiaccio. La pista ciclo – pedonale di viale Europa, da ambedue i lati della strada, questa mattina era davvero impraticabile.

Pubblicità

Freddo eccezionale e incidenti

Le automobili parcheggiate in strada, questa mattina, erano ancora ricoperte di ghiaccio molto resistente.  vi sono stati alcuni tamponamenti fra le auto specialmente sulle strade provinciali. Intorno alle 10 del mattino ha iniziato anche a nevicare, ma i fiocchi di neve che cadevano erano ghiacciati anche loro. Il risultato è che strade e marciapiedi sono ancora più scivolosi. Bisogna porre molta attenzione nel camminare e nel muoversi. Per domani ci si aspetta una situazione simile. Ghiaccio e neve, e strade particolarmente pericolose.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.