PoliticaPrima Pagina

Mense scolastiche. A Corsico bocciato il Pd

Milano – E’ stata respinta oggi in consiglio regionale della Lombardia la mozione presentata da Umberto Ambrosoli e dal PD contro il sindaco di Corsico, Filippo Errante e la sua amministrazione. Si tratta ancora del recupero delle rette delle mense scolastiche, 1milione  e 200mila euro. Le accuse lanciate dal Pd, che miravano a colpevolizzare il sindaco e l’amministrazione comunale, hanno fatto arrabbiare il vicepresidente del consiglio Fabrizio Cecchetti che, nella sua risposta in consiglio, si è indignato per le parole espresse dai “democratici”.

Pubblicità

fabrizioUna giornata dedicata alle mense scolastiche, quella del consiglio regionale della Lombardia che si è svolto questa mattina a Milano. La maggioranza dei consiglieri regionali ha espresso il voto contrario  sulla mozione presentata di Umberto Ambrosoli, appoggiata dal PD, e di cui avevamo parlato qualche giorno fa in Ambrosoli e il PD contro Corsico. Risponde Fabrizio Cecchetti. Questa volta però la risposta è stata data direttamente in consiglio regionale, poco prima della votazione che ha respinto la mozione del PD.
“Il consiglio regionale respinge con forza la demagogia del centrosinistra che utilizza strumentalmente i bambini per coprire i propri errori e ribadisce il sostegno alla giunta Errante che sta agendo nel più totale buonsenso” ha detto il vicepresidente Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) a proposito della bocciatura della mozione del gruppo Patto Civico inerente le recenti polemiche che hanno coinvolto l’amministrazione comunale di Corsico sui mancati pagamenti del servizio mensa.

Pubblicità

“L’azione di recupero crediti messa in atto dal sindaco va a colpire tutti quei furbetti che in questi anni hanno approfittato dei mancati controlli delle giunte precedenti di centrosinistra e si è dimostrata fin da subito efficace visto che in poche settimane ha portato alla regolarizzazione dell’80% dei morosi, mentre le famiglie in difficoltà economica sono state tutelate con gli aiuti previsti dal comune. Abbiamo quindi respinto con forza la demagogia del centrosinistra che si fa scudo dei bambini per coprire i propri errori che hanno causato un buco di 1 milione e 227 mila euro nelle casse del comune di Corsico. Per non parlare dei tagli di 7 miliardi che negli ultimi quattro anni i governi del Pd hanno imposto ai comuni obbligandoli a fare operazioni di recupero credito simili a quelle avviate dalla giunta Errante.
Insomma, da Corsico a Roma il Partito Democratico è responsabile di questa situazione. E non sarà certo la sua propaganda e l’utilizzo di termini assolutamente inappropriati come apartheid e ghettizzazione a fermare l’azione di un bravo sindaco che non discrimina nessuno e chiede solamente il rispetto della legge da parte di tutti”.
Fabrizio Cecchetti ha sottolineato ancora di più il suo pensiero, che è lo stesso della Lega Nord, pubblicando sul suo profilo Facebook un’ immagine inequivocabile.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.