OssonaPrima Pagina

Furto di gasolio dall’oleodotto

Ossona – Lo scorso 23 dicembre i tecnici della Sarpom, la ditta che gestisce il magazzinaggio dei prodotti petroliferi sulla via per Turbigo, fra Arluno e Ossona, hanno scoperto un furto di gasolio che avveniva direttamente dal tubo dell’oleodotto, nelle campagne di Ossona.

Pubblicità

la scala Rho b&b

furto all'oleodotto di gasolioLa squadra tecnica della Sarpom si era accorta che qualcosa non andava. La pressione nell’oleodotto che porta i prodotti della raffineria e dai pozzi di petrolio di Trecate (Novara) fino ai silos tra Arluno e Ossona era improvvisamente diminuita. Non era difficile capire che c’era chi stava attingendo benzina direttamente dal tubo. Il problema era semmai riuscire a capire dove lo facesse. Hanno cominciato così a seguire il tubo da Trecate fino a che, a Ossona, a lato della strada del cimitero, in direzione di Magenta, hanno trovato il punto del prelievo.
Il danno al tubo è stato davvero ingente come ingente sembra sia stata la quantità di gasolio rubata dopo averlo danneggiato. Il rischio che si è corso in questi giorni a Ossona è stato davvero grave. Un’esplosione alla Sarpom, o lungo i tubi dell’oleodotto sarebbe di dimensioni tali da spazzare via metà paese: non succederà, naturalmente, come non è mai successo, dato l’alto livello di sicurezza che la ditta ha sempre conservato, ma nessuno avrebbe potuto pensare che dei ladri  siano potuti arrivare a scavare, indisturbati, i due metri di terra che coprono l’impianto, raggiungere l’oleodotto, romperlo e riempire di benzina delle grandi taniche che avrebbero portato, poi, via con dei camion. Questa è però la storia che è apparsa in questi giorni su diverse testate giornalistiche locali, dal Il Giorno al blog online corrierealtomilanese.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Oltre al rischio di far saltare in aria Ossona, se per caso una scintilla fosse caduta sul tubo rotto, i ladri hanno anche inquinato il terreno agricolo sotto al quale si trova l’oleodotto. Non si sono ancora avuti i risultati, ma l’ultima volta che dei prodotti petroliferi sono stati versati sul terreno, dopo che un’autocisterna si è rovesciata in viale Europa, a Ossona, Arpa aveva lavorato 4 anni, per riuscire a ripulire il terreno e a risanare la situazione.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Un pensiero su “Furto di gasolio dall’oleodotto

  • E’ pazzesco!!!

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.