EventiMagazinePrima Pagina

E’ il momento del convegno Città di Rho

Importante appuntamento con la musica bandistica a Rho, sabato 13 giugno, con il Corpo Musicale Cittadino Parrocchiale che organizza la XXXVII edizione del Convegno Bandistico ‘Città di Rho’. Per l’edizione di quest’anno, il raduno ritorna nella location delle origini: il cortile di Villa Banfi di Piazza Visconti, dopo essere stato nel recente passato all’Auditorium di via Meda e in Piazza Visconti.

Pubblicità

la scala Rho b&b

E' il momento del convegno Città di RhoI complessi partecipanti, oltre al complesso organizzatore, sono il Corpo Musicale di Loveno (una frazione del comune di Menaggio in provincia di Como) ed il Corpo Musicale Santa Cecilia di Castano Primo. I complessi si ritroveranno alle ore 20.30 in tre diverse zone della città: il Corpo Musicale di Loveno, considerato uno dei più vecchi della Lombardia, partirà da Largo Mazzini; quello di Castano Primo nato nel 1910, partirà da Piazza Libertà ed infine l’ultracentenaria banda rhodense partirà dalla propria sede (Oratorio San Carlo) di via Bettinetti 60; per poi attraversare le vie della città, rigorosamente a passo di marcia, per raggiungere prima Piazza San Vittore e convergere nel cortile di Villa Banfi. Il Presidente Isidoro Moroni ed il consiglio direttivo, come già avvenuto in passato, hanno invitato un gruppo di associazioni cittadine che, in divisa e con i propri labari e bandiere, presenzieranno alle sfilate che precederanno i concerti. Alle 21, prenderà il via l’esibizione dei vari complessi, che eseguiranno, oltre al tradizionale repertorio bandistico di musica classica e popolare, anche brani di musica moderna. Il Corpo Musicale di Loveno diretto dal maestro Bruno Selva presenterà “Florentier marsch’ di Julius Fucik, “Huckleberry finn suite” con arrangiamento dl maestro Cesarini e “Crazy” di Derek Bourgeois. Il complesso di Castano, diretto dal Maestro Mario Arrigoni, eseguirà “Concert march from 1941” di John Williams; “Speak softly love’ di Nino Rota e “The ecstasy of gold” di Ennio Morricone. La banda rhodense, guidata dal maestro Salvatore Catalano offrirà “Don’t cry for me, Argentin”” di Andrew Llyod Webber, “La vita è bella’ di Nicola Piovani e “I Pirati dei Caraibi” di Baldet.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Roberto Morelli

Io e la Banda di Rho .

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.