Prima PaginaCasorezzoEventiMilano città metropolitana

Una camminata naturalistica contro l’amianto

Casorezzo – Il prossimo 15 marzo alle 15 dal presidio antidiscarica in via delle Cave a Casorezzo partirà una camminata attraverso i sentieri del Parco del Roccolo, organizzata per sensibilizzare la popolazione sui rischi della costituzione della discarica di amianto e di eternit . Insieme alle Guardie Ecologiche Volontarie del Parco del Roccolo si potranno ascoltare le storie degli alberi che popolano la nostra campagna. Si potrà scoprire la fuana che è la nostra naturale vicina di casa e scopriremo che a due passi dalle nostre abitazioni ipertecnologiche vivono liberi rapaci, pettirossi, fagiani, volpi, ricci, lepri, conigli selvatici e altri animali.

Pubblicità

Conosciamo i nostri vicini di casa selvatici?

All’interno del presidio le Guardie Venatorie del Parco del Roccolo prepareranno una mostra con degli animali imbalsamati e un esperto in materia parlerà della pericolsità del vivere vicino all’amianto, per noi e per questi animali. Come l’uomo, anche gli animali si ammalano di mesotelioma respirando le sottilissime spighe di amianto e poi noi ce ne nutriamo. Per i bambini sono pensati dei giochi mentre l’associazione AIR FOLIES ha dato la sua disponibilità per sorvolare l’area, dove la ditta Solter vuole mettere la discarica di amianto, con i suoi aerei ultra leggeri.

Pubblicità

La camminata ecologica avverrà attorno al perimetro della cava in modo da dare la consapevolezza della sua vastità e determinare il reale pericolo cui Casorezzo, Busto Garolfo, ma anche Ossona e Parabiago e tutti gli altri paesi fino a Magenta sono esposti. Alla fine è prevista una merenda naturale con delle torte fatte in casa.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.