Referendum per l’indipendenza: il governo della Catalogna ringrazia la Lombardia

Il governo della Catalogna ringrazia la Lombardia: Arthur Mas scrive a Fabrizio Cecchetti Subito dopo le elezioni per l’indipendenza della Catalogna avvenute lo scorso 9 novembre in cui sono andati a votare 2 milioni e mezzo di catalani, il capo del governo Catalano Arthur Mas ha scritto al vice presidente del consiglio regionale della Regione Lombardia, Fabrizio Cecchetti, per ringraziare lui e l’intero Consilio regionale del sostegno che la regione Lombardia ha fornito alla Catalogna nel momento del difficile referendum per l’indipendenza, tanto osteggiato da Madrid. In particolare Athur Mas ha ringraziato il consiglio regionale della Lombardia per l’approvazione della mozione 307 in cui, facendo riferimento ai principi del diritto internazionale, si sosteneva il diritto all’ autodeterminazione della Catalogna e di tutti i popoli.

Pubblicità

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Nella nota con cui Fabrizio Cecchetti ha informato i media della lettera ricevuta da Arthur Mas, si spiega anche che la lettera era arrivata dal “Dipartimento agli Affari Esteri e all’Unione europea della Generalitat de Catalunya, cioè dal ministero degli affari estri del governo catalano, e diceva: “A nome del presidente della Generalitat di Catalogna, onorevole Sig. Artur Mas, la ringrazio per l’adozione della risoluzione 307 a sostegno del percorso di autodeterminazione della Catalogna e di tutti i popoli così come sancito dal diritto internazionale da parte del Consiglio regionale della Lombardia. In Catalogna apprezziamo molto le espressioni di sostegno e solidarietà al processo politico in cui il nostro Paese e’ impegnato”.

Nonostante non sia più alla ribalta delle cronache, le richieste d’indipendenza della Catalogna dalla Spagna continuano e il referendum ufficiale richiesto è stato solo sospeso e non annullato. In un modo o nell’altro l’Alta corte spagnola dovrà pronunciarsi a tale proposito.
Intanto anche in Veneto cominciano a prepararsi per il referendum sull’indipendneza, e le notizie non sono buone. INfatti si è saputo che quelche girono fa è stata annullata la proiezione pubblica del film Il leone di Vetro, sulla stoia della repubblica di Venezia, perhèè considerato un film indipendnetista.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui