Radio Padania libera su Youtube: a Oxford vaccinano i bambini contro la turbercolosi e non è razzista

Questa mattina a Radio Padania Libera ha avuto un altro collegamento da Oxford, in Inghilterra, con Susanna Alberti, durante la rubrica dedicata ai genitori padani.

Pubblicità

Radio Padania libera su youtube: a Oxford vaccinano i bambini contro la turbercolosi e non è razzistaCiò che stiamo dimostrando con questi collegamenti è che esistono dei posti che sono Europa in cui non si usa l’euro e in cui a scuola vaccinano i bambini contro la tubercolosi se sono stati a contatto con persone che sono arrivate di recente da alcuni paesi, debitamente elencati in bell’ordine.
Naturalmente ho chiesto a Susanna se nell’elenco era già stata compresa l’italia, visto che cò che è successo a Magenta (MI) dove fra i clandestini c’era un caso di tubercolosi, e la mancanza di veri controlli al momento dello sbarco dei clandestini ( a proposito, oggi è arrivato a Crotone un altro carico da 956 clandestini. Abbiamo Comuni che hanno meno abitanti).
Tra una  telefonata l’altra che sono arrivate a Radio Padania libera, Susanna ha raccontato come in Inghilterra nessuno si stupisce se a scuola si vaccinano alcuni bambini contro la tubercolosi. Soprattutto nessuno considera razzista vaccinare i bambini. Nessuno grida allo scandalo. Anzi, i non inglesi si integrano benissimo: fanno la fila, pagano il biglietto dell’autobus, non si pigiano si barconi e i bambini usano la divisa a scuola. A me sembrava che  invece di essersi trasferita in Inghilterra, Susanna non si sia accorta di vivere nel paese dei campanelli. Possibile davvero che fai due passi furoi e cambi ogni cosa? non è che siamo noi invece a vivere in un paese completamente tra le nuvole ( come Brigadoon)?

Pubblicità

Culture digitali

Vien quasi da ridere perchè mentre questa settimana noi padani festeggiamo il 18 anni dalla dichiarazione d’indipendenza, mente in Scozia ( che fa parte della Gran Bretagna) votano per l’indipendenza. Vien da ridere perchè pur tirando in mezzo di tutto, dalla preghiera ( vi prego scozzesi, rimanete) ai tentativi di minacce ( se la Scozia diventa indipendente noi della Royal Bank ci trasferiamo) fino ai tentativi di intenerire ( il principe William che annuncia l’attesa di un nuovo principino), gli inglesi non hanno mica impedito il voto degli scozzesi.
Invece in Veneto… beh, il governo Renzi ha impugnato la legge per fare il referendum sull’indipendenza del Veneto.

Queste sono le verità che ci dicono che la colpa del modo in cui viviamo è nostra e di chi è al governo che, invece di imporre le nostre regole e rispettare la democrazia,  si fa trattare da burattino. Una curiosità che non c’entra nulla, ma che morivo dalla voglia di scrivere: sapete come si chiamano gli abitanti di Oxford? Ossonesi. Eh si, il nome antico di Oxford è proprio lo stesso del mio paesino. Ossona (Mi). Si vede che condividiamo le origini. Purtroppo non abbiamo condiviso il presente…e ascoltando ne avrete la prova.

Pubblicità

impara a cambiare

Le mamme e i papà degli Orsetti

Le mamme e i papà degli Orsetti

Le mamme e i papà degli Orsetti non sono degli orsi. Le mamme e i papà degli Orsetti sono mamme e papà che pensano al futuro dei bambini.

Commenta qui