OssonaPrima Pagina

Ossona, nei tombini misteriosi vivono lumache giganti

Ossona ha i tombini misteriosiAlcuni dei tombini misteriosi di Ossona si trovano in  vicolo Brasca,  a pochi metri  da piazza Litta. C’è un rivolo oleoso che percorre la strada, raggiunge il tombino e vi scivola dentro.

Pubblicità

Se si guarda dentro a un’altro tombino poco più avanti si possono osservare i resti di una sostanza viscida e sconosciuta.  Guardandolo, mi è venuto il dubbio che, forse, nella notte il vicolo sia percorso da una lumaca gigante che poi di giorno si infila nei tombini per raggiungere le fogne.

Pubblicità

Quando ho iniziato a seguire la Lega Nord c’era Bossi che diceva tutti i sindaci erano bravi ad aggiustare i tombini ma i sindaci della lega nord facevano qualcosa in più, avevano attenzione per il territorio, lo difendevano e non avevano paura di contrapporsi allo Stato.

Pubblicità

Che a Ossona non sia mai stato un sindaco della Lega Nord è palese, lo si vede dal grado di cura del paese che stride fortemente con quello degli altri Comuni della zona,  ma perlomeno i tombini, se è vero che è una cosa che sanno fare tutti i sindaci, dovrebbero essere a posto.

Invece Ossona ha questi tombini misteriosi, che vivono una vita propria, slegata da quella del paese e del resto della Regione Lombardia e in cui si racconta vivano esseri strani.

Pubblicità

Solo nell’ultimo anno abbiamo scoperto che nei tombini di Ossona scorreva del vino,  poi abbiamo lasciato scorrere colibatteri verso Magenta, nelle nostra vasca volano, dove dovrebbero decantare gli eccessi delle fogne, crescono dei gelsi rigogliosi e nei tombini del centro del paese si sversano misteriosamente strani rivoli oleosi che spargono intorno degli odori di rancido che invadono le vie. Per non dare al colpa ad altro, allora, diciamo che “Saran state le lumache giganti”.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.