Prima PaginaOssona

Ossona, ritrovata l’automobile rubata a Roberto Mereghetti

E’ stata ritrovata dopo qualche giorno l’automobile rubata a Roberto Mereghetti dai tre ladri che lo avevano aggredito nella casa di sua madre, a Ossona, picchiandolo con una spranga.

Pubblicità

Ossona, ritrovata l'automobile rubata a Roberto MereghettiRoberto aveva dovuto poi essere ricoverato in ospedale e operato al viso, per le numerose fratture, conseguenti al le botte prese, all’ospedale.
Ne avevamo parlato su cronaca Ossona dopo la terribile aggressione di cui era stato vittima e che solo per un caso non si è trasformata in una tragedia.
I tre delinquenti avevano abbandonato l’automobile rubata poco dopo l’aggressione, sull’autostrada Milano Torino, nel tratto tra il casello di Marcallo con Casone e  Novara, ma già in territorio piemontese.
L’automobile rubata è stata ritrovata dalla polizia stradale novarese, che ora collabora alle indagini con i carabinieri di Corbetta, sotto la cui giurisdizione cade Ossona. Le indagini per rintracciare i 3 pericolosi criminali continuano senza fermarsi. I tre, dopo aver picchiato selvaggiamente Roberto Mereghetti, erano scappati con un magro bottino: l’automobile, poi subito abbandonata, un bottiglia in cristal d’arc, un vecchio ricordo di famiglia dallo scarso valore venale, e un telefonino.

Pubblicità

Attualmente Roberto Mereghetti, dopo aver subito una operazione al viso è uscito dall’ospedale e sta bene, ma nessuno potrà ripagarlo da ciò che ha subito se non la cattura e la condanna  dei tre ladri che lo hanno aggredito, in modo che non possano più fare del male a nessuno. L’automobile rubata gli è già stata restituita.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.