Ossona, alberi morti al parco giochi

Ossona, alberi morti al parco giochiCon tutta l’acqua e la pioggia che è caduta in agosto non si può certo pensare che gli alberi che si trovano nel parco giochi di piazza Aldo Moro a Ossona siano morti di sete.

Pubblicità

Eppure nella foto vedete proprio alberi  morti. Altri sembra stiano vivendo un lenta agonia. Non si tratta d alberelli appena piantati ma di alberi che hanno almeno una decina d’anni e che hanno perso completamente tutte le foglie , che si sono seccate e accartocciate. Le grandi radici a fior di terreno raccontano la storia di sete e di cure mancanti, o fatte da mani inesperte, nel passato. Difatti gli alberi tendono a far salire le radici a filo del terreno quando, al momento dell’impianto e nei primi anni della loro vita, non sono riuscite a trovare acqua in profondità e nessuno si è curato di bagnare bene il terreno.

Pubblicità

Curioso che delle piante che hanno sofferto la sete per tutta la loro vita, siano morte proprio nell’agosto più piovoso degli gli ultimi 10 anni.

La presenza di alcuni pini marittimi molto sofferenti e i tronchi delle piante morte percorsi dalle formiche testarossa (le Crematogaster scutellaris) svelano la motivazione di tanta distruzione. La  morte degli alberi è quasi  sicuramente dovuta a una  invasione di processionaria. Il Comune non ha effettuato la disinfezione delle piante, quando era il momento di farla. Le formiche testarossa sono delle grandi predatrici di bruchi e di altri insetti vivi, e sono utilizzate spesso per la lotta biologica ad altri insetti. A Ossona, però, sono arrivate da sole e il loro intervento non basterà a salvare gli alberi, la cui parte aerea è morta.  Si vedono, però, dei nuovi getti alla base del fusto. Un buon giardiniere potrebbe riuscire a salvare le piante che, lo ricordiamo, fanno parte del patrimonio del Comune di Ossona  e sono costate cifre considerevoli di soldi pubblici.

Pubblicità

Stupisce, però, che della morte degli alberi del parco di piazza Aldo Moro non abbia chiesto nulla nessuno, neppure il consigliere comunale dei Verdi Gilberto Rossi che, solo qualche anno fa, aveva celebrato un funerale pubblico per alcune piante che si trovavano nel giardino di villa Orsi. Si vede che anche a Ossona le poltrone fanno perdere gli ideali molto velocemente.

Ecco alcune foto:

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

[youtube cUoYWaFz9t4]

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui