Prima PaginaCasorezzoMilano città metropolitanaOssona

Casorezzo, ancora una volta derubata la Coop

Venerdì 26 luglio verso le 18, proprio nello stesso momento in cui a Ossona tre nordafricani picchiavano selvaggiamente Roberto Mereghetti, la coop di Casorezzo veniva per l’ennesima volta derubata.

Pubblicità

Secondo il racconto che uno dei testimoni ha fatto sul gruppo Facebook Casorezzo online da chi era presente ai fatti, il ladro era uno straniero con un giubbotto nero dalle scritte bianche. Ha afferrato la merce ed è scappato spaventando moltissimo la commessa. Da quello che dicono i testimoni, uno dei  Vigili Urbani era presente in piazza e stava facendo dei controlli, quando è successo il fatto. Neppure loro sono riusciti  a fermare lo spudorato malvivente  a recuperare il bottino.

Pubblicità

Non è la prima volta che a Casorezzo qualcuno entra nella coop in piazza San Giorgio e si dà alla razzia, prima di fuggire. L’ultima volta che era successo, il ladro , un albanese sessantenne, era scappato con un prosciutto dal negozio proprio nel momento in cui stava passando una macchina dei carabinieri, che erano quindi riusciti a rintracciarlo immediatamente, ad arrestarlo e a recuperare la refurtiva. Nelle ultime settimane i negozianti di piazza San Giorgio a Casorezzo si  sono più volte lamentati di stranieri, principalmente nordafricani e africani, che entrano nei negozi a chiedere la carità o, più verosimilmente, a controllare la situazione per organizzare i furti.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.