OssonaPrima Pagina

Dal 7 luglio la Movibus sopprime la fermata di Asmonte

Movibus: soppressa la fermata di Asmonte

Con poche e concise parole, e senza dare una motivazione, la Movibus ha soppresso la fermata delle linee di autobus nr Z622 e Z621 autostradale che  va da Castano Primo alla fermata della metropolitana di Molino Dorino a Milano, e si fermava all’altezza del  piazzale di Asmonte, al numero 82 di Viale Europa. La soppressione riguarda solo la fermata in direzione Milano.

Pubblicità

L’annuncio è apparso sul sito internet della Movibus e la fermata non sarà più attuata dal prossimo lunedì 7 luglio e i passeggeri potranno avvalersi della fermata che si trova alla rotonda di Inveruno ( Furato).

Pubblicità

la scala Rho b&b

Non si conoscono i motivi della soppressione e non si sa ancora se si tratta di un cambiamento dovuto all’orario estivo degli autobus, che cambiano con la fine delle scuole, oppure se si tratta di una soppressione  temporanea dovuta a qualche motivo particolare, o se la decisione è definitiva in vista di una riorganizzazione delle linee di trasporto pubblico.

Pubblicità

I dubbi sono legittimi dato che avevamo già parlato di quella fermata quando ci domandavamo se era stata colpita da un missile terra aria date le condizioni in cui ancora versa.  Invece, all’altezza della rotonda di Furato (Inveruno) c’è una pensilina nuova fiammante e  molto comoda.

Rimane il fatto che per i residenti di Asmonte la vita si complica ulteriormente, perchè non vi è modo di raggiungere in sicurezza la fermata della Movibus di Furato, che dista qualche centinaio di metri dal centro abitato.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.